Persone

Benedetto XVI

Joseph Ratzinger, papa Benedetto XVI, è stato il 265° papa della Chiesa Cattolica, successore di Giovanni Paolo II è stato eletto il 19 aprile 2005 ed è rimasto in carica fino alle ore 20:00 del 28 febbraio del 2013, dopo aver annunciato, durante il concistoro dell'11 febbraio 2013, la volontà di voler rinunciare al ministero petrino.

La scelta di Ratzinger è stata amplificata dai mezzi di comunicazione di massa di tutto il mondo, trattandosi di un atto del tutto eccezionale, anche se regolamentato nel diritto canonico, basti pensare che l'ultimo papa a rinunciare al pontificato prima di Benedetto VI è stato Papa Gregorio XII, rimasto in carica fino al 1415.

La scelta del nome Benedetto XVI è stata spiegata dallo stesso Papa come desiderio di richiamare un pontefice, Benedetto XV, che aveva avuto una posizione forte contro la prima guerra mondiale. Ratzinger è stato infatti eletto papa in un periodo di grande tensione internazionale a seguito degli attacchi dell'11 settembre.

La politica di Benedetto XVI è stata improntata ad una apertura verso le altre confessioni, sia cristiane (ortodossi, anglicani), sia verso l'ebraismo e l'islam.

Dal punto di vista dottrinale, invece, Benedetto XVI si è dimostrato conservatore in molti campi: ha ripristinato alcuni tradizionali riti liturgici, tra cui quello che ha suscitato maggiore attenzione nel vasto pubblico è stata la possibilità di dire messa in latino.

Benedetto XVI ha iniziato il suo pontificato nel solco di quello del suo precedessore, Giovanni Paolo II, del quale è stato uno stretto collaboratore.

Prima di essere papa, Joseph Ratzinger ha avuto una brillante carriera ecclesiastica ed accademica che lo ha reso uno dei maggiori teologi moderni viventi.

Nel 1981 è stato nominato prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, proprio in virtù delle sue vastissime conoscenze teologiche.

Nel 1977 è stato nominato arcivescovo di Monaco e Frisinga.

Sempre nel 1977 papa Paolo VI lo ha ordinato cardinale.

Precedentemente Ratzinger era stato per molti anni professore di teologia dogmatica.

Nel 1962, in qualità di professore di teologia, ha avuto la possibilità di partecipare al Consiglio Vaticano II.

È stato ordinato prete nel 1951 insieme al fratello Georg.

Durante l'incarico pontificio ha pubblicato tre lettere encicliche ed un libro sulla persona di Gesù.

In qualità di papa emerito Benedetto XVI è andato a vivere prima a Castel Gandolfo, presso il Palazzo Pontificio, per poi fare ritorno, il 2 maggio del 2013, in Vaticano, dove viene ospitato nel Monastero Mater Ecclesiae appena restaurato.

Il 27 aprile ed il 28 settembre del 2014 ha concelebrato con papa Francesco due messe, rispettivamente dedicate alla canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II ed alla beatificazione di Paolo VI.

Il 4 luglio del 2015 ha ricevuto, durante il suo soggiorno estivo a Castel Gandolfo, il dottorato honoris causa dalla Pontificia Università "Giovanni Paolo II" di Cracovia e dall'Accademia di Musica di Cracovia.

Benedetto XVI è stato insignito di molte onorificienze sia dalla Santa sede che da paesi straniere ed istituzioni accademiche.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Benedetto XVI
    • News24

    Tra Vaticano e Cina "ultimo miglio" per un accordo storico

    L'accordo è considerato ormai alle porte. Tra Santa Sede e Cina si stanno stingendo i contatti per arrivare ad una intesa sulla nomina "condivisa" dei vescovi, tema centrale che ha segnato profondamente le relazioni (non ufficiali) tra i due stati e reso difficile la vita dei 12 milioni di

    – di Carlo Marroni

    • News24

    Papa: «Chiedo scusa alle vittime di abusi per le mie parole»

    Le sue parole sono molto chiare, al termine del lungo viaggio in Cile e Perù, viaggio difficile, come emerge anche dalle parole nella tradizionale conversazione con i giornalisti ammessi a bordo del volo papale: «Chiedo scusa se ho ferito le vittime di abusi con le mie parole sul caso Barros».

    – di Carlo Marroni

    • News24

    La carità, umile e discreta compagna di vita

    Può la carità essere luce, stimolo e sfida per la cultura del nostro presente? Per tentare una risposta a questa domanda ricorro alla parola poetica di un grande del nostro tempo: Mario Luzi. Con la forza evocativa e sintetica che solo la poesia riesce ad avere, Luzi invita a operare una sorta di

    – di Bruno Forte

    • News24

    Giuseppe, padre putativo senza certezze

    I Vangeli canonici non parlano del luogo di nascita né dell'età di Giuseppe quando chiese la mano di Maria. Gli apocrifi ci raccontano invece che fu un uomo anziano e, quelle con la madre di Gesù, potevano essere delle seconde nozze. Ipotesi, queste ultime, riprese da alcuni Padri della Chiesa. Sul

    – di Armando Torno

    • News24

    Papa: stop all'atomica, si rischia la distruzione dell'umanità

    Santo Padre, il suo predecessore Giovanni Paolo II nel 1982 affermò che la deterrenza nucleare era «moralmente accettabile». Lei ha detto che anche il possesso di armi nucleari è da condannare. Hanno influito le tensioni e le minacce tra il presidente Trump e il nord coreano Kim Jong Un?«Che cosa è

    • News24

    La necessità di ridare significato alla parola «lavoro»

    Dal prossimo 26 ottobre, fino a domenica 29, si terrà a Cagliari la 48° Settimana Sociale dei Cattolici Italiani: "Il lavoro che vogliamo: libero, creativo, partecipativo, solidale", parafrasando un passo dell'Esortazione apostolica Evangelii gaudium di Papa Francesco. Durante i quattro giorni sono

    – di Flavio Felice e Davide Lorenzetto

    • News24

    La Chiesa lavora per il lavoro

    Erano i giorni in cui sostenevo gli esami di maturità liceale, in un caldo luglio del 1961 segnato proprio dalla tragica morte di Hemingway, come avevo scoperto sogguardando i titoli del giornale che un docente leggeva mentre noi eravamo sottoposti a un esame scritto. Superato quel varco, allora

    – di Gianfranco Ravasi

    • News24

    Migranti: Papa, diritto a nazionalità dalla nascita

    Occorre «rispondere alle numerose sfide poste dalle migrazioni contemporanee con generosità, alacrità, saggezza e lungimiranza, ciascuno secondo le proprie possibilità». E' l'appello di Papa Francesco contenuto nel Messaggio per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato (2018). Il pontefice

    • News24

    Milano saluta Tettamanzi. Sala: suo lascito l'attenzione agli ultimi

    Duomo di Milano affollatissimo questa mattina per il funerale di Dionigi Tettamanzi, il cardinale che ha guidato la diocesi ambrosiana dal 2002 al 2011. Un uomo, secondo le parole usate da Angelo Scola, suo successore come arcivescovo di Milano, che «seppe denunciare senza timidezze, ma sempre in

1-10 di 1718 risultati