Persone

Benedetto XVI

Joseph Ratzinger, papa Benedetto XVI, è stato il 265° papa della Chiesa Cattolica, successore di Giovanni Paolo II è stato eletto il 19 aprile 2005 ed è rimasto in carica fino alle ore 20:00 del 28 febbraio del 2013, dopo aver annunciato, durante il concistoro dell'11 febbraio 2013, la volontà di voler rinunciare al ministero petrino.

La scelta di Ratzinger è stata amplificata dai mezzi di comunicazione di massa di tutto il mondo, trattandosi di un atto del tutto eccezionale, anche se regolamentato nel diritto canonico, basti pensare che l'ultimo papa a rinunciare al pontificato prima di Benedetto VI è stato Papa Gregorio XII, rimasto in carica fino al 1415.

La scelta del nome Benedetto XVI è stata spiegata dallo stesso Papa come desiderio di richiamare un pontefice, Benedetto XV, che aveva avuto una posizione forte contro la prima guerra mondiale. Ratzinger è stato infatti eletto papa in un periodo di grande tensione internazionale a seguito degli attacchi dell'11 settembre.

La politica di Benedetto XVI è stata improntata ad una apertura verso le altre confessioni, sia cristiane (ortodossi, anglicani), sia verso l'ebraismo e l'islam.

Dal punto di vista dottrinale, invece, Benedetto XVI si è dimostrato conservatore in molti campi: ha ripristinato alcuni tradizionali riti liturgici, tra cui quello che ha suscitato maggiore attenzione nel vasto pubblico è stata la possibilità di dire messa in latino.

Benedetto XVI ha iniziato il suo pontificato nel solco di quello del suo precedessore, Giovanni Paolo II, del quale è stato uno stretto collaboratore.

Prima di essere papa, Joseph Ratzinger ha avuto una brillante carriera ecclesiastica ed accademica che lo ha reso uno dei maggiori teologi moderni viventi.

Nel 1981 è stato nominato prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, proprio in virtù delle sue vastissime conoscenze teologiche.

Nel 1977 è stato nominato arcivescovo di Monaco e Frisinga.

Sempre nel 1977 papa Paolo VI lo ha ordinato cardinale.

Precedentemente Ratzinger era stato per molti anni professore di teologia dogmatica.

Nel 1962, in qualità di professore di teologia, ha avuto la possibilità di partecipare al Consiglio Vaticano II.

È stato ordinato prete nel 1951 insieme al fratello Georg.

Durante l'incarico pontificio ha pubblicato tre lettere encicliche ed un libro sulla persona di Gesù.

In qualità di papa emerito Benedetto XVI è andato a vivere prima a Castel Gandolfo, presso il Palazzo Pontificio, per poi fare ritorno, il 2 maggio del 2013, in Vaticano, dove viene ospitato nel Monastero Mater Ecclesiae appena restaurato.

Il 27 aprile ed il 28 settembre del 2014 ha concelebrato con papa Francesco due messe, rispettivamente dedicate alla canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II ed alla beatificazione di Paolo VI.

Il 4 luglio del 2015 ha ricevuto, durante il suo soggiorno estivo a Castel Gandolfo, il dottorato honoris causa dalla Pontificia Università "Giovanni Paolo II" di Cracovia e dall'Accademia di Musica di Cracovia.

Benedetto XVI è stato insignito di molte onorificienze sia dalla Santa sede che da paesi straniere ed istituzioni accademiche.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Benedetto XVI
    • News24

    Vatileaks-2: Papa concede libertà condizionale a Vallejo Balda

    Natale fuori dal carcere. Papa Francesco ha concesso la libertà condizionale a monsignor Lucio Vallejo Balda, condannato a 18 mesi nel processo Vatileaks-2. Lo ha reso noto la Santa Sede. Il 7 luglio di quest'anno monsignor Lucio Vallejo Balda e Francesca Immacolata Chaouqui erano stati condannati

    • News24

    Musei Vaticani, Barbara Jatta nuovo direttore

    Arriva per la prima volta una donna alla guida dei Musei Vaticani. Papa Francesco, lanciando un importante messaggio di rinnovamento, ha infatti nominato Direttore dei Musei Vaticani, con decorrenza dal 1° gennaio 2017, Barbara Jatta, finora vice-direttore degli stessi Musei.

    – di Alf.S.

    • News24

    Le icone della leadership in un mondo globalizzato

    Nel 2009 la Cancelliera tedesca aveva criticato apertamente Papa Benedetto XVI per non aver fornito «chiarificazioni sufficienti» sulla sua decisione di revocare la scomunica al vescovo negazionista Williamson e, nel 2007, aveva insistito per ricevere il Dalai Lama nonostante le obiezioni ufficiali cinesi.

    – di Harold James

    • News24

    Il giorno (quasi) normale di Bergoglio

    Auguri al Papa da Benedetto XVI con un biglietto, dal presidente Usa Barack Obama, dal patriarca russo Kirill e tutti gli altri capi di stato e religiosi.

    – di Carlo Marroni

    • News24

    Prende forma la nuova Curia di Francesco

    Al momento dell'elezione di Francesco emerse l'idea che questo potere - di cui godeva dai tempi di Paolo VI e via via cresciuto nei decenni fino ad arrivare alle "crisi" del periodo di Tarcisio Bertone sotto Benedetto XVI - dovesse essere ridimensionato a funzioni più internazionali e di una non ben mai precisata "segreteria papale".

    – di Carlo Marroni

    • News24

    Quel dialogo privilegiato con il Vaticano

    «Che cosa fa un Papa?», domandò ancora nel marzo 2012 a Benedetto XVI incontrandolo nella nunziatura dell'Avana, ormai passate le consegne al fratello Raul.

    – Marco Roncalli

    • News24

    Papa: «Tutti i preti potranno assolvere dall'aborto»

    Un gesto quindi di grande apertura e tolleranza verso la parte ultra-tradizionalista della Chiesa, nella logica dell'inclusione (come fece del resto lo stesso Benedetto XVI, diversamente interpretato anche per l'incidente clamoroso del «caso Williamson» procurato dall'incuria dei suoi collaboratori).

    – di Carlo Marroni

    • News24

    «Attenti al virus dell'inimicizia»

    Al termine tutti dentro due pulmimi, a salutare il papa emerito Benedetto XVI, nel monastero Mater Ecclesiae.

    – di Carlo Marroni

    • News24

    Non «principi della Chiesa», ma veri missionari

    Entrano tutti a far parte del Sacro Collegio "elettore", 121 cardinali oggi (ma già 120 tra qualche giorno, quando un componente compirà 80 anni) ancora in buona parte nominati da Benedetto XVI (54), ma la cui quota di Bergoglio (33) sta... ...può, ma anche da Benedetto XVI quando gli era permesso dalla Curia che lo teneva spesso ostaggio) che ha portato alla crisi del precedente pontificato.

    – di Carlo Marroni

1-10 di 1684 risultati