Persone

Ben Bernanke

Ben Bernanke è nato il 13 dicembre del 1953 ad Augusta (Georgia) ed è un economista statunitense.

Dal 1° febbraio 2006 al 3 febbraio 2014 è stato Presidente del Comitato dei Governatori della Federal Reserve negli Usa, precedentemente ha ricoperto la carica di Presidente del Comitato dei Consiglieri Economici del Presidente degli Stati Uniti e di membro del Comitato dei Governatori della Federal Reserve.
Ben Bernanke si è laureato in economia nel 1975 ad Harvard e 4 anni più tardi ha conseguito un dottorato al Mit (Massachusetts Institute of Technology).

Professore di Economia e Affari Pubblici alla Princeton University, dal 1996 al 2002 è stato Presidente del Dipartimento di Economia.

Nel 2004 è diventato Presidente del Comitato dei Consiglieri Economici del Presidente degli Stati Uniti e membro del Comitato dei Governatori della Fed.

Nel 2005, l’allora Presidente Usa George W. Bush ha nominato Bernanke alla successione di Alan Greenspan come Presidente della Federal Reserve. Bernanke è entrato ufficialmente in carica nel 2006.

Nel 2009 l’attuale Presidente Barack Obama lo ha riconfermato fino al 2014, quando è stato sostituito dall'attuale Presidente della Federal Reserve, Janet Yellen.

Ben Bernanke è autore di numerosi articoli, libri e testi di finanza ed economia. Ha ricevuto anche borse di studio e premi, tra cui il Guggenheim Fellowship e la Sloan Fellowship Econometric Society.

Nel 2009 è stato eletto Persona dell'anno 2009 dalla prestigiosa rivista Time.

Nel 2011 è stato incluso nella lista redatta dallo staff del Jerusalem Post, dei dieci ebrei più influenti del mondo.

E' sposato con Anna Friedmann dal 1978.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Ben Bernanke
    • News24

    Gli elettori di Trump non ammettono (ancora) l'errore

    I giudizi sui primi 100 giorni sono arrivati, e sono pessimi. I trapianti di faccia della controriforma sanitaria continuano, il «piano» fiscale dell'amministrazione ha lo stesso livello di dettaglio dello scontrino di un supermercato, Trump ha calato le braghe sulle promesse di fare la voce grossa

    – di Paul Krugman

    • Agora

    Perché il «credit easing» della Bce si avvia verso la fine

    «E' troppo presto per dichiarare vittoria». Difficile dare torto al presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi. La core inflation è ancora piuttosto bassa, l'inflazione complessiva potrà raggiungere l'1,7% medio nel 2019 - un risultato «non soddisfacente», ha detto qualche tempo fa - a causa, secondo le analisi della Bce, di salari che non salgono a sufficienza, mentre la disoccupazione reale potrebbe essere il doppio di quella ufficiale (che ha una definizione molto ristretta). Eppu...

    – Riccardo Sorrentino

    • News24

    Il dollaro attende le politiche fiscali di Trump

    Il Re dollaro è (quasi) nudo. Quasi (e non del tutto) perché gli operatori fanno fatica ad incorporare nell'andamento del biglietto verde l'enorme flusso di notizie delle ultime ore. Se è vero - come diceva l'ex governatore della Federal Reserve, Ben Bernanke - che «la politica monetaria è fatta al

    – Vito Lops

    • Econopoly

    Ripetete con me: il surplus commerciale tedesco non è il problema

    "Nulla può essere più assurdo di tutta questa teoria sulla bilancia commerciale [?] Quando due nazioni commerciano l'una con l'altra, questa insensata teoria presuppone che, se la bilancia è pari, nessuna delle due "perda" o "guadagni", ma se la bilancia è a favore di una delle due, una nazione tende a rimetterci e l'altra a profittare, in proporzione alla grandezza dell'avanzo di quest'ultima" (Adam Smith, 1776. "Indagine sulla Natura e sulle Cause della Ricchezza delle Nazioni", Libro IV, Capi...

    – Giovanni Caccavello

    • News24

    La difficile sintonia tra la Fed e il mercato

    Una reazione così evidente, come s'è vista ieri su dollaro e Treasury, lascia intendere che gli operatori sono rimasti sorpresi dalle parole pronunciate da Janet Yellen al Senato. Il tono del discorso è parso hawkish, «da falco», ossia aggressivo nel fantasiosolinguaggio di Wall Street. Eppure il

    – di Walter Riolfi

    • News24

    Le infrastrutture non sono certo una priorità dei repubblicani

    Ben Bernanke ha pubblicato recentemente un articolo sul blog della Brookings Institution a proposito della politica di bilancio nell'era Trump. E' una lettura un po' ostica: forse, data la delicatezza politica del momento, l'ex presidente della Banca centrale americana ha un po' rispolverato il

    – di Paul Krugman

    • News24

    Obama è stato il salvatore dell'economia ma non ha colpito a fondo l'ingiustizia

    Come bisogna valutare i risultati economici della presidenza Obama? Non è facile dare una risposta. Dopo tutto l'inquilino della Casa Bianca non ha la capacità di determinare la performance di un'economia enorme e complessa come quella statunitense, e le iniziative di politica economica normalmente

    – di Martin Wolf

    • News24

    I BTp «pesano» la Bce

    Per il mercato dei titoli di Stato italiani, il più grande nell'Eurozona, e per il debito/Pil italiano secondo solo a Giappone e Grecia, il Qe della Bce più lungo e più grande è la buona notizia. Il taglio al flusso di acquisti è la cattiva notizia.

    – di Isabella Bufacchi

1-10 di 1811 risultati