Persone

Bashar al-Assad

Bashar al-Assad (nato a Damasco nel 1965) è il presidente della Siria.

Laureato in medicina a Damasco e con una specializzazione in oftalmologia a Londra Bashar, figlio dell’ex presidente Hafiz al-Assad, ha preso il posto del padre alla guida del Paese il 17 luglio del 2000. E’ stato riconfermato per un terzo mandato di 7 anni nelle prime elezioni multipartitiche del 2014 con l’88% di preferenze.

L’autocrate anti Israele, appoggiato da Iran e Russia, dal giorno del suo insediamento ha mantenuto il potere reprimendo militarmente ogni dissenso.

Dal 2012 è in corso in Siria una guerra civile, sostenuta per procura da diversi Paesi arabi, (Turchia, Iran, Arabia Saudita) iniziata dopo le proteste della primavera araba. Nel Paese si scontrano da allora l’esercito di regime, i curdi che aspirano all’indipendenza, i ribelli che vogliono detronizzare Assad, e i combattenti dell’Isis.

Bashar Al Assad, di fede alawita (un gruppo sciita) è sposato ad Asma - nata, cresciuta e laureata a Londra da facoltosi genitori siriani- e ha tre figli.

Ultimo aggiornamento 10 maggio 2017

Ultime notizie su Bashar al-Assad
    • News24

    Afrin, nell'enclave siriana venti di guerra tra Damasco e Ankara

    Non ha voluto ascoltare le ragioni della Casa Bianca, minacciando di proseguire la sua offensiva anche nelle zone controllate dai curdi siriani dove sono presenti i militari americani. Non ha ascoltato neppure l'invito a cercare il dialogo con Damasco espresso dal Cremlino. Tantomeno si è fatto

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Tutti contro tutti in Siria (per il petrolio)

    Tutti contro tutti. Col passare del tempo la guerra civile siriana sta assomigliando sempre di più al feroce conflitto che ha dilaniato il Libano dal 1975 al 1990. Le alleanze sono cangianti, difficili da classificare. Perché si forgiano e si disfano nel volgere di pochi mesi. E assumono

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    L'oscura guerra della Turchia ai curdi siriani

    E' una guerra sporca. Il primo nuovo fronte siriano aperto nell'era del dopo Isis. Dove la propaganda sembra giocare un ruolo decisivo e i media sono impediti ad avere accesso nelle zone del conflitto. Nessuno sa cosa stia realmente accadendo ad Afrin, il distretto della Siria nordoccidentale

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Jet russo abbattuto dai ribelli siriani. Usa negano fornitura missili

    Un aereo militare russo è stato abbattuto dai ribelli siriani nel Nord ovest della Siria. Lo confermano sia il ministero della Difesa russo sia gli stessi ribelli. Il jet SU-25 è precipitano nella zona a nord della provincia di Idlib, area di guerra fra governo siriano, Iran e Russia da una parte e

    – di Redazione Online

    • News24

    La resa dei conti tra Ankara e curdi che mette in difficoltà gli Stati Uniti

    Carri armati, bombardamenti aerei, colpi di artiglieria pesante, truppe di terra. Il nome scelto per la nuova operazione militare turca in territorio siriano - Ramo d'ulivo - non appare il più appropriato. Il contrario. Usando l'immagine di un simbolo di pace il Governo turco rischia di aprire un

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Iran-Arabia Saudita, cosa unisce i due acerrimi nemici del Golfo

    I due acerrimi nemici hanno molto più in comune di quanto vogliano mostrare al mondo. Entrambi ambiscono da tempo a divenire la potenza regionale del Golfo Persico, sulle cui sponde opposte si affacciano. Ed entrambi puntano a isolare il rivale. Che si tratti degli ayatollah sciiti o della

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Tagli al welfare e guerre per procura: da dove nasce la protesta iraniana

    «Lasciate stare la Siria, pensate a noi!» . Così recita uno dei tanti slogan intonati dagli iraniani in questa settimana di manifestazioni antigovernative, che hanno già causato più di 20 morti e un migliaio di arresti. All'origine della protesta, che ha poi assunto una più ampia connotazione

    – di Michele Pignatelli

    • Agora

    Trema il regime degli ayatollah, proteste di piazza in Iran

    Che succede in Iran scossa dalle proteste di piazza nella seconda città del paese dove le proteste nate per il caro vita si sono trasformate via via in manifestazioni politiche contro il regime? Siamo di fronte a una primavera iraniana in ritardo rispetto a quelle arabe o a un colpo di coda delle proteste dell'Onda verde? Le ultime proteste politiche di rilevanza nazionale si sono verificate nel lontano 2009, quando la rielezione di Mahmoud Amadinejad come presidente provocò otto mesi di dimostr...

    – Vittorio Da Rold

    • News24

    Siria, raid aereo israeliano contro base militare iraniana a Damasco

    Aerei da guerra israeliani hanno bombardato una «base militare iraniana in costruzione nei pressi della capitale siriana Damasco» secondo quanto hanno riferito fonti di stampa filo-Assad citate dal quotidiano israeliano Haaretz online.Secondo queste fonti, il raid è stato compiuto dallo spazio

    • News24

    Il Libano è una pedina nello scontro tra Arabia Saudita e Iran

    C'è una sorta di potente triumvirato. Ne fanno parte tre Paesi che, prima dell'avvento al potere di Donald Trump, non avevano molto da spartire in materia di politica estera: Arabia Saudita, Stati Uniti e Israele. Ora sono uniti contro l'espansione iraniana. Delusi dall'andamento della guerra in

    – di Roberto Bongiorni

1-10 di 565 risultati