Persone

Bashar al-Assad

Bashar al-Assad (nato a Damasco nel 1965) è il presidente della Siria.

Laureato in medicina a Damasco e con una specializzazione in oftalmologia a Londra Bashar, figlio dell’ex presidente Hafiz al-Assad, ha preso il posto del padre alla guida del Paese il 17 luglio del 2000. E’ stato riconfermato per un terzo mandato di 7 anni nelle prime elezioni multipartitiche del 2014 con l’88% di preferenze.

L’autocrate anti Israele, appoggiato da Iran e Russia, dal giorno del suo insediamento ha mantenuto il potere reprimendo militarmente ogni dissenso.

Dal 2012 è in corso in Siria una guerra civile, sostenuta per procura da diversi Paesi arabi, (Turchia, Iran, Arabia Saudita) iniziata dopo le proteste della primavera araba. Nel Paese si scontrano da allora l’esercito di regime, i curdi che aspirano all’indipendenza, i ribelli che vogliono detronizzare Assad, e i combattenti dell’Isis.

Bashar Al Assad, di fede alawita (un gruppo sciita) è sposato ad Asma - nata, cresciuta e laureata a Londra da facoltosi genitori siriani- e ha tre figli.

Ultimo aggiornamento 10 aprile 2017

Ultime notizie su Bashar al-Assad
    • News24

    Trump contro la Nord Corea: «Stiamo inviando un'armada. Assad? Un animale»

    Donald Trump ha parlato al telefono con il presidente cinese Xi che lo invita a una soluzione paficifica con il leader nordcoreano Kim Jong Un ma poi incontra Fox Business Network e non cambia i toni con la Nord Corea: «stiamo arrivando», annuncia in sostanza. «Stiamo inviando un'armada. Molto

    – di Redazione Online

    • News24

    Siria, ministri Esteri G7 allineati agli Usa contro l'uso di armi chimiche

    LUCCA - In una città teatro dei primi scontri tra antagonisti e forze dell'ordine per il G7 a guida italiana, i capi delle diplomazie dei sette Paesi più industrializzati hanno ribadito oggi la loro condanna contro l'uso di armi chimiche in Siria ritrovandosi sulla linea del nuovo segretario di

    – di Gerardo Pelosi

    • News24

    Ma un solo raid basta a incendiare il greggio

    Quando lo spettro di un conflitto incombe su un Paese situato in un'area geopoliticamente strategica, o quando addirittura inizia una vera guerra, petrolio ed oro sono le due materie prime a risentire subito del nervosismo che si impadronisce dei mercati, reagendo con una serie di corposi rincari.

    – Roberto Bongiorni

    • News24

    Mosca risponde a Trump: rafforzate le difese anti-aeree della Siria

    Si scalda il fronte russo nella crisi siriana dopo la rappresaglia ordinata da Donald Trump. E non solo a parole. Mosca, dopo aver definito un «atto di aggressione» l'offensiva di Trump contro una base militare di Bashar al-Assad responsabile di attacchi chimici, ha alzato il tiro cancellando

    – di Marco Valsania

    • News24

    La chance di Trump e la credibilità persa da Obama

    Nell'estate del 2013 il governo siriano impiegò armi chimiche contro i suoi stessi civili, uccidendo, secondo le stime, 1.500 fra uomini, donne e bambini. Lo fece nonostante gli ammonimenti internazionali sulle gravi conseguenze di un'azione del genere. Alla fine, però, prima il governo Cameron in

    – di Richard Haas

    • News24

    La svolta di Trump dopo la strage: «Su Assad ho cambiato idea»

    Ora le cose si complicano. L'atroce attacco con armi chimiche avvenuto mercoledì mattina contro un villaggio nella provincia siriana di Idlib, costato la vita a oltre 100 civili, sta provocando un terremoto diplomatico mondiale. Con un primo effetto: la nuova strategia in Siria, annunciata dalla

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Trump: attacco con i gas oltre ogni linea rossa. Mosca difende Assad

    «Quando con i gas vengono uccisi bambini, neonati, per me sono sono state superate diverse linee, siamo ben oltre la linea rossa». Lo ha detto il presidenteamericano Donald Trump, ricevendo il re di Giordania, riferendosi ai massacri compiuti ieri in Siria e attribuiti alle forze armate

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    • News24

    Il «problema infernale» del nuovo disordine mondiale

    Nel suo libro "A Problem from Hell": America and the Age of Genocide (ed. italiana "Voci dall'inferno: l'America e l'era del genocidio", Baldini Castoldi Dalai, 2004 ), che uscì nel 2002 e vinse il Premio Pulitzer l'anno successivo, Samantha Power condannava l'inazione degli Stati Uniti nel

    – di R. Frydman, S. Whatley, K. Murphy, J. Stein

1-10 di 539 risultati