Ultime notizie:

Bangladesh

    • News24

    L'Europa e l'insostenibile status quo

    Senza il Mfa, che aveva sostenuto le quote delle esportazioni tessili e di abbigliamento dal 1974, la produzione tessile mondiale si è fortemente concentrata in Cina e, a sorpresa, in Bangladesh.

    – di Michael Spence

    • Info Data

    Quanto valgono le rimesse degli stranieri? I dati dal 2005 al 2015

    Ad aver ricevuto la mole di rimesse più alta nel 2015 è la Romania, con 848 milioni di euro, seguita al secondo posto dalla Cina con 557 milioni di euro e dal Bangladesh al terzo, con 435 milioni di euro. ... I principali settori di occupazione dei lavoratori di Romania, Cina e Bangladesh ... I lavoratori del Bangladesh sono impiegati principalmente nel settore alberghiero e nella ristorazione (33,1%), ma una larga fetta della comunità si occupa anche di commercio (28,6%).

    – Master24

    • News24

    Le relazioni che generano valore

    Nonostante fosse nota la situazione del Bangladesh, nel 2013 il crollo di una fabbrica della capitale (che costò la vita a 1.130 persone) pose davanti agli occhi di milioni di consumatori le condizioni di produzione degli abiti che indossiamo.

    – di Alessia Maccaferri

    • News24

    Traino italiano per il meccanotessile

    Nonostante la performance non certo brillante del nostro export nei due principali mercati, Cina e Turchia, le nostre vendite crescono in Bangladesh e Pakistan, nel Nord America ed in Europa".

    – di Luca Orlando

    • News24

    Onu, Nato, Unione europea: più di 500 posti da Parigi a New York

    Sedi:?Whashington, Bangkok, Brasilia, Colombo (Sri Lanka), Islamabad, Malawi, Burundi, Kyev, isole Fiji, Papua Nuova Guinea, Georgia, Chennai e New Delhi (India), Uzbekistan, Kazakhstan, Vienna, Bangladesh, Tokyo, Beirut, Nigeria, Tanzania, Giordania, Egitto

    – di Francesca Barbieri e Daniele Cesarini

    • News24

    Lavori in corso verso la democrazia

    L'origine dei rohingya, termine emerso solo negli anni 50 del secolo scorso, è però più complessa e risalirebbe alla seconda metà del 1800, quando l'impero britannico favorì una migrazione di massa dalle regioni dell'attuale Bangladesh nello Stato... Le Nazioni Unite, quantificano in 160mila i rohingya che dal 2012 hanno abbandonato la regione, cercando scampo in Malesia, Thailandia e Indonesia, oltre che in Bangladesh.

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    • News24

    Italia «bonsai» nel mondo che sarà, al 21° posto nella graduatoria della ricchezza

    Le crescite maggiori, tra il 4 e il 5% nella media annua, saranno per Vietnam, India, Bangladesh, Pakistan e Filippine. ... Vent'anni più tardi il quadro sarà ancora peggiore, con il nostro paese sceso al 21esimo posto alle spalle di Filippine e Vietnam, insidiata ad una manciata di miliardi di dollari persino dal Bangladesh.

    – di Luca Orlando

1-10 di 649 risultati