Aziende

Banco Bpm

Il Gruppo Banco BPM nasce il 1° gennaio 2017 dalla fusione di due grandi banche popolari, Banco Popolare – Società Cooperativa e Banca Popolare di Milano che a seguito della trasformazione in Società per Azioni, hanno dato vita a una nuova realtà bancaria.

Il gruppo con 25.000 dipendenti e 2.500 filiali rappresenta il terzo gruppo bancario in Italia (dopo Intesa San Paolo e Unicredit) , serve 4 milioni di clienti attraverso una rete distributiva operante nel Nord Italia, in particolare in Lombardia, Veneto e Piemonte. Fanno parte del gruppo:

Banca Popolare di Milano, Banca Popolare di Verona,

Banca Popolare di Novara, Banca Popolare di Lodi, Credito Bergamasco, Banco S.Geminiano e S.Prospero, Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno, Banca Popolare di Cremona, Banca Popolare di Crema, Banco di Chiavari e della Riviera Ligure, Banco San Marco, Banca Popolare del Trentino, Cassa di Risparmio di Imola, Banco Popolare Siciliano, Banca Aletti, Banca Akros, ProFamily.

Banco BPM nasce con un capitale sociale pari a Euro 7.100.000.000,00, rappresentato da n.

1.515.182.126 azioni ordinarie prive di valore nominale.

Il debutto delle azioni Banco BPM sul mercato telematico Azionario di Borsa Italiana S.p.A. è avvenuto il 2 gennaio 2017. Presidente del gruppo è Carlo Fratta Pasini, l' ad è Giuseppe Castagna.

Ultimo aggiornamento 03 gennaio 2017

Ultime notizie su Banco Bpm
    • News24

    Anima Holding debole, attesa per esito operazione su Aletti

    Le indiscrezioni questa mattina riportavano che Azimut si è fatta avanti di nuovo su Aletti Gestielle controllata dal Banco Bpm che sta negoziando con Anima-Poste la ... Le indiscrezioni questa mattina riportavano che Azimut si è fatta avanti di nuovo su Aletti Gestielle controllata dal Banco Bpm che sta negoziando con Anima-Poste la nascita del terzo polo del risparmio gestito aperto a Cdp. ...delegato del Banco Bpm - avrebbe ricevuto un'offerta anche da un fondo estero.

    – di Flavia Carletti

    • News24

    Banco Bpm con Bei per le Pmi

    Banco Bpm e la Banca europea per gli investimenti (Bei) hanno siglato il primo accordo di collaborazione finalizzato al finanziamento delle Pmi e delle Mid Cap. Con questa intesa Bei mette a disposizione 600 milioni di euro che il gruppo Banco Bpm, nato lo scorso gennaio dalla fusione di Banco Popolare e Banca Popolare di Milano, collocherà tramite quattro Prestiti Globali: due del totale di 400 milioni destinati alle Pmi e due di 200 milioni alle Mid Cap.

    • Agora

    Varde al 40% di Mezzaroma

    Varde ha così acquistato i crediti di Mps, Unicredit, Aareal bank e Banco Bpm per 420 milioni di euro.

    – Paola Dezza

    • News24

    Draghi spinge l'euro al top da gennaio 2015. Listini deboli

    Finale debole per le Borse europee (segui qui i principali indici), intimorite dalla prospettiva che la politica monetaria accomodante potrebbe essere rivista tra qualche mese. Il numero uno della Banca centrale europea, Mario Draghi, ha invitato alla prudenza e alla pazienza, visto che «non ci

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Europa in rosso. L'euro si rafforza sopra 1,15$ nell'attesa di Draghi

    Le Borse europee (segui qui i principali indici) sono peggiorate a metà giornata, mentre si avvicina l'apertura di Wall Street. Gli investitori sono curiosi di vedere come reagirà il mercato Usa alle ultime notizie sul flop del presidente, Donald Trump, sulla riforma sanitaria. Ieri il capo della

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Borse fiacce in attesa di Draghi. A Milano risalgono lusso e Telecom

    Seduta fiacca per le Borse europee che chiudono attorno alla parità nonostante la crescita oltre le attese della Cina nel secondo trimestre (+l'1,7% congiunturale e +6,9% tendenziale, oltre l'obiettivo di crescita annua del 6,5% indicato dal Governo di Pechino). L'attesa, ora, è per le indicazioni

    – di Cheo Condina

    • News24

    Sorgenia, dopo sei anni tornano gli utili

    Negli ultimi anni, come noto, Sorgenia è passata attraverso una pesante ristrutturazione del debito, inizialmente di 1,7 miliardi e poi ridotto di 600 milioni con l'ingresso delle banche creditrici nel capitale (21 istituti guidati da Mps, Intesa Sanpaolo, Unicredit, Banco Bpm e Ubi Banca) e l'uscita di scena degli ex soci di controllo Cir e Verbund.

    – Cheo Condina

1-10 di 228 risultati