Aziende

Banco Bpm

Il Gruppo Banco BPM nasce il 1° gennaio 2017 dalla fusione di due grandi banche popolari, Banco Popolare – Società Cooperativa e Banca Popolare di Milano che a seguito della trasformazione in Società per Azioni, hanno dato vita a una nuova realtà bancaria.

Il gruppo con 25.000 dipendenti e 2.500 filiali rappresenta il terzo gruppo bancario in Italia (dopo Intesa San Paolo e Unicredit) , serve 4 milioni di clienti attraverso una rete distributiva operante nel Nord Italia, in particolare in Lombardia, Veneto e Piemonte. Fanno parte del gruppo:

Banca Popolare di Milano, Banca Popolare di Verona,

Banca Popolare di Novara, Banca Popolare di Lodi, Credito Bergamasco, Banco S.Geminiano e S.Prospero, Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno, Banca Popolare di Cremona, Banca Popolare di Crema, Banco di Chiavari e della Riviera Ligure, Banco San Marco, Banca Popolare del Trentino, Cassa di Risparmio di Imola, Banco Popolare Siciliano, Banca Aletti, Banca Akros, ProFamily.

Banco BPM nasce con un capitale sociale pari a Euro 7.100.000.000,00, rappresentato da n.

1.515.182.126 azioni ordinarie prive di valore nominale.

Il debutto delle azioni Banco BPM sul mercato telematico Azionario di Borsa Italiana S.p.A. è avvenuto il 2 gennaio 2017. Presidente del gruppo è Carlo Fratta Pasini, l' ad è Giuseppe Castagna.

Ultimo aggiornamento 03 gennaio 2017

Ultime notizie su Banco Bpm
    • News24

    La duplice sfida di Cattolica: più polizze Vita «capital light» e diversificazione nel Danni

    Dare concreta esecuzione all'accordo di bancassurance definito con Banco Bpm. ... In primis incidono gli interessi del bond subordinato emesso per finanziarie l'operazione con Banco Bpm. ... Ciò detto, sempre al fine della diversificazione, sarà sfruttata la partnership con Banco Bpm. ... Infine, afferma sempre la compagnia, la partnership con Banco Bpm riguarda anche il retail nel danni.

    – di Vittorio Carlini

    • News24

    Piazza Affari, il contratto M5S-Lega fa crollare Mps. Si allenta lo spread

    Alla fine di una seduta segnata da continui cambi di passo e oscillazioni attorno alla parità, Milano ha terminato in modesto rialzo (+0,29%), con la performance peggiore in Europa. Positive infatti le altre piazze principali, con Parigi a +0,98% (al livello più alto dal 28 dicembre 2007),

    – di A. Fontana e S.Arcudi

    • News24

    Piazza Affari chiude poco mossa e aspetta novità sul nuovo Governo

    Piazza Affari ha chiuso poco sopra la parità una giornata vissuta nell'attesa di sviluppi nel confronto tra Movimento 5 Stelle e Lega per la formazione del nuovo Governo. L'incertezza politica, che sembra destinata a protrarsi per alcuni giorni, ha condizionato l'andamento delle quotazioni,

    – di Paolo Paronetto

    • News24

    Governo Lega-M5S crea tensioni con spread a 140. Milano maglia nera Ue

    La prospettiva di un governo populista in Europa con elementi "anti sistema" crea qualche tensione a Piazza Affari, senza tuttavia gettare nel panico gli investitori, che attendono che siano definiti con chiarezza uomini e programmi del nuovo esecutivo targato Lega-M5S. Milano ha comunque ridotto

    – di A. Fontana e C. Di Cristofaro

    • News24

    Si apre spiraglio nella crisi, Milano (+0,5%) riparte con banche e petrolio

    Chiusura positiva per le Borse europee (segui qui l'andamento degli indici), dopo la debolezza della vigilia e nonostante le preoccupazioni provocate dalla decisione degli Stati Uniti di uscire dall'accordo sul nucleare in Iran. Mossa che ha messo le ali al prezzo del greggio, arrivato su nuovi

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Piazza Affari (-1,64%) sconta fattore elezioni bis con spread a 131 punti

    Seduta da dimenticare per Piazza Affari, che con un calo dell'1,64% è stata per tutta la giornata la peggiore in Europa. Se le principali Borse del Vecchio Continente hanno optato per la cautela (Parigi -0,17%, Francoforte -0,28%, Madrid +0,16% e Londra attorno alla parità), Milano, che era

    – di E. Micheli e S. Arcudi

    • News24

    Incognita dazi e inflazione frenano le Borse. A Milano Moncler ko

    Chiusura in ribasso per le principali piazze europee al termine di una giornata ricca di spunti sul fronte macro-economico e geopolitico. Mentre a Pechino hanno inizio i colloqui bilaterali fra Cina e Stati Uniti per cercare di trovare un punto di accordo che permetta di evitare una vera e propria

    – di C. Di Cristofaro e C.Poggi

1-10 di 458 risultati