Ultime notizie:

Assistenza medica

    • News24

    Ong: quante sono, cosa fanno in mare e come si finanziano

    Il caso di Aquarius, la nave respinta dalle coste italiane con 629 migranti a bordo, ha fatto tornare alla ribalta un vecchio repertorio di accuse alle Ong che solcano le acque del Mediterraneo. La tesi, sposata anche da diversi esponenti del centrodestra, è che le Ong servano da «taxi del mare»

    – di Alberto Magnani

    • News24

    Italia-Giappone, prove di partnership per l'Africa

    Prove di partnership tra Italia e Giappone in direzione dell'Africa. La prima conferenza internazionale "New Vision For Africa - Africa, Italy and Japan" si è svolta sabato 19 maggio all'Università Sophia di Tokyo per cercare di elaborare una cornice di cooperazione pubblico/privata che combini

    – di Stefano Carrer

    • NovaOther

    Dataset in prima persona

    Perché un dataset? Perché un dataset oggi è il cibo fondamentale per le reti neurali e, quindi, per lo sviluppo di algoritmi di machine learning e deep learning. Il dataset quanto più è ampio, strutturato e marcato correttamente, tanto più è in grado di fornire prestazioni alle macchine, soprattutto nell'ambito del riconoscimento di oggetti e immagini. Come vede una macchina è direttamente proporzionale a come gli insegniamo a vedere, e il primo passo in questa direzione è fornirgli le imm...

    – Simone Arcagni

    • News24

    Walmart al rilancio sulle polizze: verso acquisizione Humana

    Assediato dalla spietata concorrenza dell'e-commerce capitanato da un'onnivora Amazon e da un'erosione ormai preoccupante delle performance nei suoi storici grandi magazzini, Walmart ha deciso di passare al contrattacco. E il re dei retailer a basso costo l'ha fatto smarcandosi sempre più dal

    – di Marco Valsania

    • News24

    Siria, l'Onu decide la tregua umanitaria

    I bombardamenti sono continuati, massicci. Per il settimo giorno consecutivo. La situazione nel Ghouta orientale, la regione immediatamente a est di Damasco dove vivono almeno 400mila persone e che è ancora nelle mani dei ribelli siriani dovrebbe però migliorare ora che il Consiglio di sicurezza

    – di Riccardo Sorrentino

    • Info Data

    Influenza, mai picchi di incidenza così alti da 20 anni

    La stagione influenzale 2017-18 ha visto picchi di virulenza fra i più elevati degli ultimi vent'anni. Stando a quanto riporta l'ultimo rapporto Epidemiologico InfluNet dell'Istituto Superiore di Sanità https://www.iss.it/site/RMI/influnet/pagine/rapportoInflunet.aspx , nella seconda settimana del 2018 abbiamo assistito a un picco di incidenza considerato "molto alto", più elevato anche di quello osservato nelle stagioni 2004-05 e 2009-10. Per la prima volta dal 2009/2010, tutte le regioni, escl...

    – Cristina Da Rold

    • Agora

    Quando il lavoro delle donne era deciso dagli uomini. Un discorso molto onesto per le ragazze (e un Centro per le loro carriere)

    E' normale che per ispirare e motivare delle giovani donne si invitino a incontri e convegni testimonial che hanno avuto successo nella propria carriera. Donne di successo, scelte decise, carriere senza sbavature. Capita, ed è altrettanto normale, che le loro esperienze siano così lontane dalla vita di chi ha appena iniziato - nello studio, nel lavoro - da sembrare molto distanti a chi non ha ancora grande sicurezza in sé stessa, e magari non è affatto certa di quello che sta facendo. Ecco perc...

    – Barbara Ganz

    • Info Data

    Influenza, mai picchi di incidenza così alti da 20 anni

    La stagione influenzale 2017-18 ha visto picchi di virulenza fra i più elevati degli ultimi vent'anni. Stando a quanto riporta l'ultimo rapporto Epidemiologico InfluNet dell'Istituto Superiore di Sanità https://www.iss.it/site/RMI/influnet/pagine/rapportoInflunet.aspx , nella seconda settimana del 2018 abbiamo assistito a un picco di incidenza considerato "molto alto", più elevato anche di quello osservato nelle stagioni 2004-05 e 2009-10. Per la prima volta dal 2009/2010, tutte le regioni, escl...

    – Cristina Da Rold

    • News24

    Specializzandi, borsa di studio da rimborsare se poi lavori altrove

    Tra il 1992 e il 2000, la dottoressa Simma Federspiel, cittadina italiana, percepiva una borsa di studio per il lavoro svolto a tempo pieno presso l'università di Innsbruck (Austria) quale medico specializzando in neurologia e psichiatria. La Provincia Autonoma di Bolzano versava alla clinica

    – della redazione Norme

1-10 di 234 risultati