Ultime notizie:

Assemblea Costituente

    • News24

    Jean-Luc Melenchon (Sinistra radicale)

    Con i suoi 65 anni, è il più anziano dei candidati alle presidenziali. Laureato in filosofia, prima di dedicarsi interamente all'attività politica (con l'elezione a senatore socialista nel 1976) ha fatto l'insegnante e il giornalista. Nel 1988 è tra i fondatori della corrente di sinistra del

    • News24

    L'insostenibilità dello status quo

    Sono lieto che - dettagli a parte - Lorenzo Bini Smaghi condivida con me il principio fondamentale che «l'Europa si basa sulla democrazia, e in democrazia bisogna convincere gli altri». Da cui discende anche il corollario che bisogna accettare con serenità, ancorché con dispiacere, quando alcuni

    – di Luigi Zingales

    • News24

    E' la democrazia che regge la Ue

    Le celebrazioni, appena concluse, dei primi 60 anni dell'Unione europea sono state l'ennesima occasione mancata per fare chiarezza sul processo di integrazione - passato e in divenire - del nostro continente. E per contrastare la tentazione, sempre più diffusa, di affrontare in modo semplicistico i

    – di Lorenzo Bini Smaghi

    • News24

    Salviamo la Ue dagli «europeisti»

    La narrativa prevalente nelle celebrazioni per il 60° anniversario del Trattato di Roma è che bisogna salvare l'Europa dai populismi. Il meraviglioso progetto iniziato dai nostri padri, che ha portato pace e prosperità nel Continente, viene oggi messo in dubbio da leader senza scrupoli che aizzano

    – di Luigi Zingales

    • News24

    Art. 1, storia di un compromesso e panoramica sull'articolo 1 degli altri

    Il 22 marzo 1947 si festeggiò un compromesso. Quel giorno l'assemblea costituente approvava definitivamente l'articolo 1 della Costituzione «L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione». Il

    – di Angela Manganaro

    • News24

    La Costituzione delle donne

    Quanti sono in grado di ricordare, se non tutti i ventuno nomi delle nostre Costituenti, almeno dieci di loro? La risposta è scontata, persino tra gli addetti ai lavori. Volendo poi spingersi oltre i nomi, e soffermarsi sulle azioni legislative, le battaglie e i dibattiti parlamentari che pure

    – di Eliana Di Caro

    • News24

    La Rivoluzione partì dalle russe

    «L'appello diretto a scendere in piazza era venuto da un certo Linde che scrisse così il suo nome nella storia della rivoluzione. Scienziato, matematico, filosofo, Linde era al di fuori dei partiti, era un convintissimo fautore della rivoluzione e desiderava ardentemente che la rivoluzione stessa

    – di Emilio Gentile

    • News24

    La Rivoluzione partì dalle russe

    «L'appello diretto a scendere in piazza era venuto da un certo Linde che scrisse così il suo nome nella storia della rivoluzione. Scienziato, matematico, filosofo, Linde era al di fuori dei partiti, era un convintissimo fautore della rivoluzione e desiderava ardentemente che la rivoluzione stessa

    – Emilio Gentile

    • News24

    Non c'è una risposta convenzionale alla crisi dell'Europa

    Attenzione, avverte l'ex premier spagnolo José Maria Aznar: l'Europa rischia la disintegrazione, e la risposta alla crisi non può correre sui binari tradizionali, in sostanza tentando faticose mediazioni tra spinte nazionali divergenti. D'accordo - replica l'ex presidente del Consiglio e attuale

    – di Dino Pesole

    • News24

    Mattarella: «Cultura decisiva contro il ritorno ai nazionalismi»

    Un ritorno dei nazionalismi sarebbe un arretramento per l'Europa comune, un fatto di retroguardia. E' il monito del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, oggi a Bologna per ricevere il Sigillum Magnum dell'Alma Mater, la massima onorificenza accademica. «Il diritto comune- spiega

1-10 di 323 risultati