Le parole chiave

Articolo 41

L'articolo 41 della Costituzione stabilisce che «l'iniziativa economica privata è libera». Il Governo ha annunciato di voler integrare la norma per introdurre il principio in base al quale «tutto è consentito per i soggetti economici e per le imprese eccetto quello che non è vietato dalla legge». Le parti sociali, pur condividendo l'iniziativa, chiedono tuttavia all'Esecutivo di intervenire sul versante delle semplificazioni con un pacchetto di interventi che abbia un impatto più immediato e sia subito operativo

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

Ultime notizie su Articolo 41
    • News24

    Il confronto dipende dal tipo di verifica

    Il principio del contraddittorio preventivo non può dipendere né dal tipo di tributo, né dal luogo in cui l'attività istruttoria viene svolta perché quello che rileva è "quello che si fa" non "dove lo si fa".

    – Dario Deotto

    • News24

    Sulla stepchild adoption la Consulta passa la mano

    Inammissibile la questione di legittimità costituzionale sollevata dal Tribunale per i minorenni di Bologna sul "paletto" posto dalla legge 184 del 1983 al riconoscimento dell'adozione pronunciato all'estero in favore del coniuge del genitore. La Consulta ha depositato ieri le motivazioni della

    – Patrizia Maciocchi

    • News24

    Legittimi i tetti differenziati agli spot

    Gli indici di affollamento pubblicitari differenziati tra tv in chiaro e tv a pagamento non si toccano. La Corte Costituzionale, con la sentenza 210, relatore

    – Marco Mele

    • News24

    Riforme, concluso l'esame. Renzi: dicevano il Governo non ha i numeri

    Giornata decisiva per le riforme costituzionali. Con il sì dell'Aula del Senato all'articolo 40 di soppressione del Cnel (161 favorevoli, 57 no e 7 astenuti) e l'entrata in vigore (articolo 41, stavolta maggioranza a quota 165 , 58 i «no» e 2 astenuti) si chiude infatti l'esame del ddl Boschi. Il

    – Nicola Barone

    • News24

    Doppio binario per il «repêchage»

    Tra le novità introdotte dal Jobs act il decreto di maggior rilievo è quello sul contratto a tutele crescenti che, in caso di licenziamento per giustificato

    – Angelo Zambelli

    • News24

    Sblocca-debiti bis per i «virtuosi»

    Gli enti locali possono fruire di un nuovo pacchetto di risorse straordinarie per sbloccare i pagamenti relativi a debiti maturati entro il 31 dicembre 2014.

    – Alberto Barbiero

1-10 di 409 risultati