Le nostre Firme

Armando Torno

Armando Torno è un editorialista e saggista. E’ stato responsabile (e fondatore) del supplemento culturale “Domenica” de “Il Sole 24 Ore”, responsabile delle pagine culturali de “Il Corriere della Sera” ed editorialista. Dalla fondazione di “Radio 24” collabora e conduce “Musica maestro”, trasmissione che nel 2014 ha vinto il Premio Flaiano.

Ultimo aggiornamento 16 giugno 2017

Ultime notizie su Armando Torno
    • News24

    Bibliomani, accumulatori divertenti

    I bibliomani sono dei malati. Almeno così si dice. Di certo hanno gli stessi problemi dei giocatori accaniti o degli sciupafemmine; sovente non sono grandi lettori ma soltanto dei maniaci che raccolgono e accumulano, sino a rendere pericolanti le loro case. Possono arrivare a commettere delitti, o

    – di Armando Torno

    • News24

    Amore e morte, politica e molti applausi alla prima di S.Ambrogio

    Amore e morte, la rivoluzione che smarrisce le coordinate della giustizia, un poeta dai versi commoventi, una storia dai riflessi politici. Così potremmo riassumere a grandi tratti l'"Andrea Chénier" di Umberto Giordano, che dopo 32 anni torna alla Scala, sotto la bacchetta di Riccardo Chailly, per

    – di Armando Torno

    • News24

    Il grande successo dell'Andrea Chénier

    Le prime impressioni che si possono scrivere per l'«Andrea Chénier», che ha inaugurato la stagione della Scala ieri sera, sono quelle che di solito si utilizzano nelle occasioni ben riuscite. Il protagonista, Yusif Eyvazov, pur essendo considerato da molti un tenore leggero, ha fatto la sua parte,

    – di Armando Torno

    • News24

    Melodramma verista adatto ai tempi nostri

    La prima della Scala, rito milanese del giorno di Sant'Ambrogio, è uno dei pochi avvenimenti al mondo in cui convivono mondanità, cultura e tendenze. Chi c'è e chi manca, come mai è stata scelta una certa opera, quali politici hanno fatto notare la loro presenza e che abiti si sono sfoggiati. Si

    – di Armando Torno

    • News24

    Chailly: «Una partitura sinfonica sorprendente»

    Il ritorno di "Andrea Chénier" di Umberto Giordano alla Scala, dopo trentadue anni, è carico di significati. Il maestro Chailly ha scelto l'opera quale apertura della stagione del nostro massimo teatro, offrendole la Prima di Sant'Ambrogio. Ci ha detto: "Si tratta di un titolo rappresentativo del

    – di Armando Torno

    • News24

    Di ciò di cui non si può parlare si deve tacere

    Abbiamo bisogno del silenzio, di un momento di pace che ci protegga dal rumore che ci avvolge. Non è soltanto un rifugio, ma anche una necessità. Ben lo sanno i musicisti, che con questa dimensione senza note devono fare i conti ogni secondo. Lo conoscono i religiosi, i filosofi, i saggi, i

    – di Armando Torno

    • News24

    Tradimenti ardimentosi e bisbetici

    Il tradimento non è piacevole ma la storia e la politica non potrebbero vivere senza di esso. Anche l'amore non sarebbe tale se non fosse minacciato dalla sua presenza. Il cuore e i sensi forse ne hanno bisogno per non addormentarsi. E la religione? A parte il caso di Giuda, il più clamoroso, non

    – di Armando Torno

    • News24

    Penelope la casta

    Penelope, moglie di Ulisse (o Odisseo che dir si voglia), donna della mitologica sovente indicata come modello di sposa fedele, conobbe una certa fortuna nella musica tra la fine del Seicento e l'inizio del Settecento. Un libretto di Matteo Noris, intitolato "Penelope la casta", venne musicato da

    – di Armando Torno

    • News24

    La società senza stato di William Godwin

    Proviamo a immaginare una vicenda sentimentale dai tratti filosofico-politici che si consuma negli ultimi anni del Settecento, in Inghilterra. La prima moglie del nostro protagonista si chiamava Mary Wollstonecraft, era una scrittrice. Oggi, però, si ricorda soprattutto per le idee femministe e

    – di Armando Torno

    • News24

    Illuministi sì, ma non troppo

    In un'epoca come la nostra, ossessionata dai talk show con cotture di vivande e omelie di cuochi, solo qualche anima isolata ricorda Grimod de la Reynière, passato tra i più la notte di Natale del 1837, a 79 anni. Nel 1803 diede alle stampe il primo Almanach des Gourmands; dal 1808 un'altra opera

    – di Armando Torno

1-10 di 254 risultati