Persone

Antonio Montinaro

Antonio Montinaro è nato l'8 settembre del 1962 a Calimera, (LE) ed è deceduto il 23 maggio del 1992 a Capaci (PA), è stato un poliziotto italiano, capo della scorta del magistrato Giovanni Falconi, ha perso la vita nella strage di Capaci espletando il suo dovere.

Capo della scorta di Falcone, era nella Fiat Croma che precedeva l'autovettura guidata dal magistrato e venne investito in pieno dalla deflagrazione seguita all'attentato compiuto ai danni del giudice, nell'esplosione l'agente mori sul colpo.

Montinari è stato insignito della Medaglia d'oro al valor civile (Roma, 5 agosto 1992) ed in sua memoria il comune di nascita (Calimera) gli ha dedicato una piazza ed ha eretto un piccolo monumento.

Il suo atto di eroismo è stato raccontato nel film "Vi perdono ma inginocchiatevi" di Claudio Bonivento, trasmesso da LA7 il 18 maggio del 2012, in ocassione della ricorrenza del ventesimo anniversario della strage di Capaci.

Antonio Montinaro era sposato e padre di due figli.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Antonio Montinaro
    • NovaCento

    Dario, Addiopizzo Travel, il lavoro e la legalità

    Caro Diario, Dario Riccobono è un altro degli incontri ravvicinati di lavoro ben fatto che  bellissime connessioni che ho potuto costruire grazie a Join Maremma Online 2018. Lui era lì per raccontare Addiopizzo Travel, ma quelli come lui raccontano molto di più di quello che debbono raccontare, e come sai io quelli come lui non me li faccio scappare. Senti come ha cominciato: «Diecimila anime. Poco distante dall'aeroporto e alle porte di una città di grande interesse storico-artistico, Palermo. ...

    – Vincenzo Moretti

    • News24

    Oltre mille studenti sulla Nave della Legalità diretta a Palermo

    "Gli uomini passano le idee restano e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini". Le gambe sulle quali cammina l'idea della legalità sono quelle dei 70mila studenti che, a Palermo e nelle piazze d'Italia, si incontreranno martedì 23 per ricordare le stragi di Capaci e di via D'Amelio,

    – di Patrizia Maciocchi

    • Agora

    Strage di Capaci 22 anni dopo: l'attesa per il Parco della memoria "Quarto Savona Quindici" e il red carpet dell'antimafia parolaia

    Chissà perché la politica, senza alcuna distinzione di colore, prova a curare le piaghe solo quando la ferita si appresta a mandare il corpo in cancrena. Quasi mai riesce a salvarlo. Ancora una volta è quanto accade a Palermo dove oggi una sfilza di autorità di ogni ordine e grado darà il via alle lacrime da versare nel ricordo della strage di Capaci che il 23 maggio 1992 portò via all'Italia migliore il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e tre poliziotti della scorta, Anton...

    – Roberto Galullo

    • News24

    Il sacrificio di Falcone e della sua scorta

    La vita, molto spesso, si ricorda con i numeri e con le date.Prendete questo: 17.58. E quest'altra: 23 maggio 1992Quell'ora, di quel mese, di quel giorno, di

    – di Roberto Galullo

1-10 di 15 risultati