Ultime notizie:

Antonio Iorio

    • News24

    Liti pendenti, definizione a più vie

    La domanda di definizione agevolata delle controversie tributarie in cui è parte l'Agenzia si può inviare anche tramite i servizi telematici delle Entrate. Con la predisposizione dell'applicativo - annunciata ieri da un comunicato ufficiale - parte di fatto la possibilità di aderire al nuovo

    – di Laura Ambrosi e Antonio Iorio

    • News24

    Il nuovo Fisco va costruito ogni giorno sul territorio

    La notizia della riorganizzazione dell'agenzia delle Entrate - anticipata ieri dal Sole 24 Ore - va salutata con favore, non fosse altro perché finalizzata a migliorare il rapporto tra fisco e contribuente. Va detto però che nell'ultimo decennio di riorganizzazioni, soprattutto a livello centrale,

    – di Antonio Iorio

    • News24

    Sanatoria liti con compensazione

    Il pagamento della definizione delle liti pendenti può avvenire anche mediante compensazione. Dalle somme necessarie per chiudere la lite è possibile scomputare tutti gli importi versati a titolo di iscrizione a ruolo provvisoria e quindi anche le sanzioni e interessi già corrisposti, con la sola

    – di Laura Ambrosi e Antonio Iorio

    • News24

    Doppio parametro Ue per la frode Iva «grave»

    Le conclusioni dell'Avvocato generale Ue sull'interruzione della prescrizione dei reati in materia di frodi Iva (si veda «Il Sole 24 Ore» di ieri) se da un lato forniscono una interpretazione decisamente rigorosa secondo cui i giudici nazionali devono osservare i principi della sentenza Taricco e

    – di Antonio Iorio

    • News24

    Agenzia delle Entrate, a rischio gli atti con firma digitale

    Sono sempre più numerosi gli atti dell'agenzia delle Entrate che riportano la firma digitale e non più autografa del responsabile dell'articolazione o del direttore dell'ufficio. Negli ultimi mesi la novità sembra interessare non soltanto gli avvisi di accertamento, ma anche gli atti di recupero

    – di Laura Ambrosi e Antonio Iorio

    • News24

    Omessi versamenti, estinzione più difficile

    I contribuenti che hanno procedimenti in corso al 22 ottobre 2015 ( entrata in vigore delle modifiche al regime penale tributario), per i reati di omesso versamento e indebite compensazioni, possono avvalersi della causa di non punibilità pagando integralmente l'imposta, solo se il versamento sia

    – di Antonio Iorio

    • News24

    Antiriciclaggio con nuovi «oneri»

    Le nuove disposizioni antiriciclaggio risolvono questioni importanti e delicate lungamente dibattute: si pensi, fra le tante, alla nuova gradazione delle sanzioni o all'esclusone di tutti i professionisti patrocinanti presso le commissioni tributarie (e non solo degli avvocati) dalla segnalazione

    – di Antonio Iorio

    • News24

    Dichiarazione fraudolenta, reato con requisiti più stretti

    Non può essere perseguito per dichiarazione fraudolenta Iva mediante altri artifici il contribuente che riporta nella dichiarazione un'operazione impropriamente qualificata come non imponibile. Essendoci, infatti, coincidenza tra documenti ricevuti e dichiarazione presentata, manca l'intento di

    – di Antonio Iorio

    • News24

    Ora non si perda tempo con il varo del modello per il rimborso

    Con un ritardo di dieci mesi diventano finalmente operative le nuove norme sulla esecutività immediata delle sentenze anche non definitive favorevoli al contribuente: il decreto del Mef è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

    – di Antonio Iorio

    • News24

    I rimborsi da sentenze e il decreto che non c'è

    Si è ancora in attesa della pubblicazione in Gazzetta del decreto Mef relativo alle modalità di concessione delle garanzie in presenza di sentenze immediatamente esecutive anche se non definitive. A distanza di circa un anno e mezzo dalla sua previsione, dieci mesi dall'entrata in vigore della

    – di Antonio Iorio

1-10 di 534 risultati