Persone

Antonio Di Pietro

Antonio di Pietro è attualmente Presidente del partito dell'Italia dei Valori nonché deputato alla Camera.

Di Pietro è leader del partito che lui stesso ha fondato nel 2000.

Nel 2006, anche grazie al buon successo elettorale, fu nominato da Romano Prodi Ministro delle Infrastrutture. Precedentemente, era stato eletto Europarlamentare alle elezioni europee del 1999. Ancor prima, nel 1997, era stato eletto tra le fila dei Democratici al Senato della Repubblica. Di Pietro aveva già ricoperto un incarico di governo, nel 1996, come Ministro dei Lavori Pubblici, all'epoca del primo governo Prodi. Di Pietro aveva ricoperto questo incarico però solo per pochi mesi, avendo deciso di dimettersi dopo aver ricevuto un avviso di garanzia.

Prima di questi importanti sviluppi politici e istituzionali Di Pietro aveva già avuto contatti con la politica, nel corso della sua carriera di magistrato. Nel 1994 Silvio Berlusconi gli aveva offerto incarichi di governo, che però Di Pietro aveva declinato. In quel periodo Di Pietro godeva di elevatissima popolarità grazie alla notorietà conquistata come pubblico ministero dell'inchiesta Mani Pulite, che diede il via al periodo cosiddetto di Tangentopoli.

Di Pietro è laureato in giurisprudenza ed è originario del Molise, regione che rappresenta anche la sua roccaforte elettorale.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Antonio Di Pietro
    • Agora

    Crollo A14, indagato anche il supercontrollore delle autostrade

    Pare non se ne sia ancora accorto nessuno, ma tra i 41 indagati per il crollo dell'8 marzo sull'A14 (due morti) c'è un nome grosso. Molto grosso. Mauro Coletta, direttore della Svca (Struttura di vigilanza sulla concessioni autostradali del ministero delle Infrastrutture, l'ex-Ivca dell'Anas). Insomma, il controllore delle autostrade italiane. Un ruolo creato da Antonio Di Pietro da ministro durante il governo Prodi, quando si decise di stoppare l'operazione Autostrade-Abertis paventata dieci an...

    – Maurizio Caprino

    • News24

    Castellucci: Atlantia-Abertis deve essere un'operazione amichevole

    L'ad Castellucci usa il condizionale ma chiarisce che il coinvolgimento di Caixa è fondamentale. La Borsa reagisce all'incertezza. Intanto il traffico autostradale in Italia sale del 3,1% nel primo trimestre e il management promette dividendi in crescita.

    – di Alessandra Capozzi

    • News24

    Ivrea, "qui niente politica". Ma è convention M5S

    E' la prima vera convention programmatica, il trampolino dal M5S di lotta al M5S di governo. L'evento di Ivrea "Sum#01 Capire il futuro", in memoria di Gianroberto Casaleggio e promossa dall'associazione a lui intitolata fondata dalla moglie Sabina e dal figlio Davide, si apre con un video

    – di Manuela Perrone

    • News24

    Palazzo Madama respinge decadenza di Minzolini da senatore. «Mi dimetto comunque»

    L'Aula del Senato ha respinto la decadenza da senatore di Augusto Minzolini. L'Assemblea ha infatti approvato con 137 sì, 94 no e 20 astenuti l'ordine del giorno di Fi, che respingeva la deliberazione della Giunta per le Immunità che nel luglio scorso aveva dichiarato decaduto l'ex giornalista dal

    – di Alessia Tripodi

    • News24

    Mani Pulite, una illusione che non è potuta durare

    Quando sui muri di Milano comparvero le prime scritte «Grazie Di Pietro» fu subito chiaro che l'inchiesta Mani pulite si era trasformata in qualcosa di infinitamente più grande. Mario Chiesa era stato colto in fragrante alcune settimane prima, il 17 febbraio 1992, un lunedì, mentre intascava una

    – di Angelo Mincuzzi

    • News24

    Che cosa è rimasto di Tangentopoli?

    «Io dico che in tutta la Sicilia, provincia tanto ricca e antica, con tante città, e tante famiglie tanto ricche, non c'è stato nessun vaso d'argento, alcuno corinzio o delio, nessuna gemma o perla, nessuna cosa fatta di oro o di avorio, nessuna statua di bronzo, di marmo, di avorio, dico di nuovo

    – di Serena Uccello

    • News24

    Dietro i due arrestati un «sistema più ampio»

    L'obiettivo era di «acquisire informazioni e dati sensibili» per crearsi un «vantaggio nel mondo politico e dell'alta finanza». Oltre 18. 327 dossier «univoci» con dati riservati di Camera, Senato e dei ministeri dell'Interno, degli Esteri, del Tesoro e della Giustizia, erano finiti in server

    – di I. Cimmarusti e M. Ludovico

    • News24

    Dietro i due arrestati un «sistema più ampio»

    L'obiettivo era di «acquisire informazioni e dati sensibili» per crearsi un «vantaggio nel mondo politico e dell'alta finanza». Oltre 18. 327 dossier «univoci» con dati riservati di Camera, Senato e dei ministeri dell'Interno, degli Esteri, del Tesoro e della Giustizia, erano finiti in server

    – Marco Ludovico

    • News24

    Dietro i due arrestati un «sistema più ampio»

    Politici come Renzi e Monti, vertici di istituzioni come il presidente Bce Draghi e l'ex comandante della Guardia di Finanza Capolupo, religiosi come il cardinal Ravasi, enti come Enav e Regione Lazio: tutti vittime di un'attività di cyberspionaggio organizzata da due fratelli, Giulio e Francesca

    – di I. Cimmarusti e M. Ludovico

    • News24

    Dalle «tesi» di Lutero alla crisi dei mutui Usa: gli anniversari del 2017

    Gli eventi della storia aiutano a capire il nostro tempo. Cominciamo dal 1517, cinque secoli fa, con le 95 tesi di Lutero sulle indulgenze, scintilla della Riforma protestante. Nel 1917 l'Europa è in guerra: l'Italia subisce la disfatta di Caporetto, ma resisterà sul Piave; in Russia con la

    – di Piero Fornara

1-10 di 1477 risultati