Ultime notizie:

Antonino Caponnetto

    • News24

    Antonino Scopelliti, il magistrato che faceva paura a mafia e terrorismo

    «La sentenza di morte di Scopelliti - racconta il giudice Antonino Caponnetto in un discorso agli studenti di Rosarno (RC) tenuto nel dicembre del ’96 - fu firmata quando accettò di sostenere l’accusa nel maxi processo in Cassazione contro la mafia palermitana».

    – di Redazione Online

    • Agora

    Maltrattamento di animali è il reato più contestato anche nel 2017

    E' quanto emerge dal Rapporto Zoomafia 2018 "Crimini e animali", redatto da Ciro Troiano, criminologo e responsabile dell'Osservatorio Zoomafia della Lav (Lega Antivivisezione), che per la 19/a edizione - presentata oggi a Roma - ha avuto il patrocinio del Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri e della Fondazione Antonino Caponnetto.

    – Guido Minciotti

    • News24

    Peppino Impastato: oggi la sua "Radio aut" sarebbe web e social

    Fosse stato ancora vivo, Peppino Impastato sarebbe stato con molte probabilità un pioniere della comunicazione antimafia nel web con la stessa forza e la stessa lungimiranza con le quali, nel 1977, fece irruzione nel mondo dei media con "Radio aut". Dalle remote frequenze siciliane - fu tra le

    – di Roberto Galullo

    • Agora

    Palermo, caccia al cinghiale a scuola: custode ferito, animale abbattuto da tiratore scelto

    Una movimentata "caccia al cinghiale" in una scuola di Palermo ha impegnato ieri mattina, per circa due ore, le forze dell'ordine. La vicenda si è conclusa nel peggiore dei modi, con la decisione di abbattere l'animale che aveva già ferito una persona. Il compito è stato affidato ad un tiratore scelto della Forestale che già in altre occasioni era stato costretto a intervenire per risolvere situazioni analoghe sulle montagne delle Madonie. Ma questa volta l'improvvisato safari si è svolto in pie...

    – Guido Minciotti

    • News24

    Mafia, Boldrini: «Partecipazione popolare contro corruzione e malaffare»

    «La lotta contro le organizzazioni mafiose si combatte su più livelli, quello che impegna le forze dell'ordine e la magistratura» e «quello della partecipazione popolare e della cittadinanza attiva». Lo ha detto la presidente della Camera, Laura Boldrini, partecipando oggi a Latina

    • Agora

    25 anni dopo Capaci/4 Via Caponnetto, dentro Meli e all'ufficio Istruzione qualcuno voleva introdurre «un sistema di terrore come ai vecchi tempi»

    Ieri, immancabilmente, abbiamo assistito ad un profluvio di lacrime di coccodrillo nel giorno della memoria della strage di Capaci. Una valle di lacrime delle quali solo alcune stille erano, sono e saranno vere. Inevitabile, come ha raccontato a chi vi scrive Roberto Scarpinato, procuratore generale di Palermo nella videointervista che potete trovare nel sito del Sole-24 Ore. Ora, chi come questo umile e umido blog, non si ricorda solo un giorno o al massimo due giorni all'anno di scrivere, in...

    – Roberto Galullo

    • News24

    Sommerso dalla zona grigia

    Brandelli di un diario scritto soltanto ora. Conobbi Falcone un pomeriggio d'autunno del 1979 in una stanzina che gli faceva da ufficio al pianterreno del Palazzo di Giustizia di Palermo, intimidente e avvelenato da sempre. Sostituto procuratore per 15 anni a Trapani, era arrivato alla fine

    – di Corrado Stajano

    • News24

    Sommerso dalla zona grigia

    Brandelli di un diario scritto soltanto ora. Conobbi Falcone un pomeriggio d'autunno del 1979 in una stanzina che gli faceva da ufficio al pianterreno del Palazzo di Giustizia di Palermo, intimidente e avvelenato da sempre. Sostituto procuratore per 15 anni a Trapani, era arrivato alla fine

    – Corrado Stajano

    • News24

    Corruzione, Grasso: società deve avere forza di reagire

    Io penso che la deriva etica in cui può cadere un Paese deve essere continuamente segnalata e la società deve avere la forza per reagire come in questo momento». Lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso oggi, a margine del vertice nazionale antimafia della Fondazione Caponnetto che si è

    • News24

    Mafia Capitale: sì a Comune e Regione parti civili, no a Codacons e M5S

    Le istanze di parte civile ammesse dal tribunale di Roma nel processo a Mafia Capitale sono in tutto 23: tra loro ci sono il Comune e la Regione, ma non il M5S e il Codacons. L'associazione dei consumatori ha già annunciato ricorso in Cassazione per una decisione che definisce «abnorme e

1-10 di 30 risultati