Persone

Angelo Vassallo

Angelo Vassallo è nato il 22 settembre del 1953 a Pollica (SA) ed è deceduto, sempre a Pollica, il 5 settembre del 2010, è stato sindaco del comune di Pollica e vittima di un agguato di sospetta matrice camorristica.

Era noto come il "sindaco pescatore", sia per il suo passato di pescatore che per la sua profonda passione per il mare, la cui protezione dall'inquinamento e dall'abusivismo edilizio aveva sempre messo al centro della sua azione politica ed amministrativa.

E' stato sindaco di Pollica per ben tre mandati (dal 1995 al 1999, dal 1999 al 2004 e dal 2005 al 2010) ricandidatosi nel 2010 era unico candidato ed era stato eletto con voto plebiscitario, raggiugendo addirittura il 100% dei voti.

Già consigliere provinciale di Salerno con la Margherita, era un esponente del PD e ricopriva anche la carica di presidente della Comunità del parco, organo con potere consultivo e propositivo dell'ente Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni.

Ambientalista convinto si era fatto promotore, in qualità di sindaco, di un'ordinanza che prevedeva multe salatissime per chi venisse sorpreso a gettare a terra cenere e mozziconi di sigarette. Si tratta di un provvedimento che per l'epoca forse appariva "sconcertante", oggi invece è quanto mai attuale anche per la vigenza del disposto normativo collegato alla legge di stabilità del 2015 che prevede per l'appunto la sanzionabilità pecuniaria nel caso di abbandono a terra di rifiuti di piccole dimensioni quali scontrini, fazzoletti di carta, gomme da masticare, mozziconi di sigarette ecc.

Grazie alla sua perseveranza nella politica ambientalistica, Angelo Vassallo è riuscito a far ottenere al comune di Pollica, grazie alla purezza delle acque marine, il massimo riconoscimento della Bandiera Blu di Legambiente e Touring club, dando peraltro un forte impulso al turismo balneare.

Angelo Vassallo è stato il promotore dell'inclusione della dieta mediterranea tra i patrimoni orali ed immateriali dell'umanità, proposta che è stata accolta dall'UNESCO il 16 novembre 2010, a Nairobi.

E' stato ucciso la sera del 5 settembre del 2010, mentre tornava a casa, con 9 colpi di pistola, l'ipotesi più accreditata è che sia caduto vittima di un attentato camorristico ma allo stato attuale per il suo omicidio risulta un unico indagato, Bruno Humberto Damiani.

Alla memoria di Angelo Vassllo sono stati intitolati diversi luoghi ed istituzioni e la sua storia eroica è stata ricordata in numerose trasmissioni ed incontri.

All'esempio di Angelo Vassallo sono stati dedicati il film di Luca Miniero "Benvenuti al sud", con Claudio Bisio protagonista e la fiction "Il sindaco pescatore", diretta da Maurizio Zaccaro, interpretata da Sergio Castellitto e trasmessa su Rai 1 in prima serata, l'8 febbraio del 2016.

Angelo Vassallo era sposato e padre di due figli.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Angelo Vassallo
    • News24

    Oltre la criminalità ricordando il sindaco Vassallo

    Stasera ad Acciaroli, frazione di Pollica, cuore del Cilento in Campania, le medesime luci del paese si spegneranno e una fiaccolata ricorderà Angelo Vassallo e la sua "misteriosa" uccisione: perché sette anni dopo quella notte questo è ancora un omicidio senza movente e soprattutto senza colpevoli.

    – di Serena Uccello

    • Agora

    Tommaso Cestrone, il volontario che ripuliva la Reggia di Carditello contro "gli analfabeti della bellezza"

    Era un volontario che ripuliva "i rifiuti lasciati dagli analfabeti della bellezza". Mi piace la definizione data da Massimo Marnetto sul sito articolo21 nel suo ricordo di Tommaso Cestrone. Chi era questo signore di 48 anni, agricoltore, morto d'infarto a Natale? Fra gli amici e sul web era noto come l'"Angelo di Carditello" un po' come gli angeli che arrivarono a Firenze per ripulirla dal fango. Cestrone invece da solo, ogni santo giorno, dopo il lavoro nella sua azienda agricola, ripuliva da ...

    – Vitaliano D'Angerio

    • News24

    La bellezza è anche ecologica

    Nelle scorse settimane, mentre la nazionale si batteva per arrivare in finale agli Europei, a dar retta a certi resoconti giornalistici sembrava che il futuro

    – di Ermete Realacci

    • Agora

    Sardegna prima nelle Guide Blu di Legambiente. Premiata anche Pollica (ricordate Angelo Vassallo?)

    Ancora una volta è la Sardegna a trionfare nella Guida Blu di Legambiente: l'edizione 2012 vede l'isola detenere il primato della regione con la media più alta di vele (3,5) con ben 4 località a 5 vele: Posada (Nu), Villasimius (Ca), Bosa (Nu) e Baunei (Og). Bene anche Basilicata, Toscana, Puglia e Sicilia. Le località marine che questa'anno si accaparrano le 5 vele sono Santa Marina di Salina (ME), Pollica (SA), Posada (NU), Castiglione della Pescaia (GR), Capalbio (GR), Villasimius (CA). Segn...

    – Vitaliano D'Angerio

    • Agora

    vota il personaggio ambiente italia. i 21 candidati, da *angeli del fango* a *zanotelli*

    vota anche tu. basta un clic.torna il premio "personaggio ambiente" che ti permette di votare ed eleggere il personaggio che, a tuo pieno totale e insindacabile giudizio, ha svolto un ruolo di rilevanza per l'ambiente in italia nel 2011, attraverso la proposizione di idee, pratiche, informazioni, politiche, attività imprenditoriali. per votare, clicca qui. adesso, metre scrivo, sono in testa i sindaci domenico finiguerra (dell'ecologissimo comune pavese cassinetta di lugagnano) e stefano pisani ...

    – Jacopo Giliberto

    • Agora

    Giornali antimafia: "penne" minacciate da criminalità organizzata e sortite di politici e pm

    Non si può certo dire che gli ultimi giorni siano stati tranquilli per i colleghi e per i media che denunciano gli affari sporchi della criminalità organizzata. Secondo quanto ha scritto tre giorni fa Rosa Parchi su www.pignatoronews.myblog.it il giornalista di Pignataro Maggiore (Caserta) Enzo Palmesano (Corriere di Caserta) doveva essere ucciso. Il 30 settembre 2011 lo avrebbe detto il collaboratore di giustizia Giuseppe Pettrone, al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nel corso processo a ...

    – Roberto Galullo

    • Agora

    Angelo Vassallo: una morte dimenticata ma non per Radio 24 che da lui riparte con il nuovo "Sotto tiro"

    E' scomparso dai radar dei media per mesi dopo un can can durato giorni e giorni. Ricompare in questi giorni e, sono pronto a giurarci, tornerà con fragore il prossimo anno. Di chi parlo? Ma di Angelo Vassallo, sindaco campano di Pollica, nel Cilento, trucidato con precisione militaresca da 9 colpi di proiettile nella tarda serata del 5 settembre 2010. Ricordo che il giornale mi mando in fretta e furia a seguire quell'omicidio. Tornai con un carico di servizi sugli interessi di camorra e 'ndrang...

    – Roberto Galullo

    • NovaCento

    Martedì con Rita e Salvatore Borsellino rilanciamo "a rete unificata" il documentario "In un altro Paese"

      Smettiamola nuovamente di far finta di niente. Nonostante la calura estiva accendiamo la rete per ricordare la strage di via D'Amelio, nella quale diciannove anni fa morivano Paolo Borsellino e cinque agenti della scorta. Martedì 19 luglio dalle ore 10 va online su Altratv.tv, sulle micro web tv italiane e sui network editoriali #falconeborsellino. In esclusiva per il web trasmetteremo il documentario "In un altro Paese" di Marco Turco e prodotto da DocLab.  Il viaggio parte proprio da quel 19...

    – Giampaolo Colletti

1-10 di 39 risultati