Persone

Angelino Alfano

Angelino Alfano è nato il 31 ottobre del 1970 ad Agrigento ed è un politico italiano, ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale nel Governo Gentiloni dal 12 dicembre 2016.

Dal 28 aprile del 2013 all'11 dicembre del 2016 è stato Ministro dell'Interno, prima nel governo Letta poi in quello Renzi.

Laureatosi in giurisprudenza presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano è Avvocato e Dottore di ricerca in Diritto dell'impresa presso l'Università degli studi di Palermo.
Ha iniziato la sua attività politica nella Democrazia Cristiana, di cui è stato, all'interno del Movimento Giovanile di Agrigento, segretario provinciale.

Nel 1994 con la trasformazione della DC nel Partito Popolare Italiano decide di aderire a Forza Italia, poi risultata vincente nelle elezioni politiche del 27 e 28 marzo dello stesso anno.

Nel 1996 si candida con Forza Italia nel collegio di Agrigento alla carica di Deputato dell'Assemblea Regionale Siciliana e risulta eletto.

Nel 2001 viene eletto alla Camera dei Deputati, con la coalizione di centrodestra, nella circoscrizione proporzionale della Sicilia occidentale ed assume l'incarico di vicepresidente del Comitato per la Legislazione della Camera.

Nel 2005 viene nominato coordinatore regionale di Forza Italia in Sicilia.

Nel 2006 viene rieletto alla Camera dei Deputati nella circoscrizione XXIV (Sicilia I) ed assume, dal 6 giugno 2006 al 28 aprile 2008, la funzione di componente della Commissione bilancio, tesoro e programmazione di Montecitorio.

Rieletto nel 2008 con il Popolo delle Libertà alla Camera dei Deputati, il 7 maggio del 2008 viene nominato Ministro della Giustizia, diventando il più giovane Guardasigilli nella storia della Repubblica Italiana. In qualità di Ministro della Giustizia ha partecipato a numerosi incontri internazionali diventando anche membro del Consiglio dell' Unione Europea per il settore della Giustizia e Affari Interni.

Tra i suoi prestigiosi incarichi internazionali in qualità di Ministro della Giustizia italiano risultano: la presidenza nel maggio del 2009 del G8 Giustizia a Roma; la partecipazione, il 31 maggio del 2010 a Kampala (Uganda), alla Conferenza di revisione dello statuto della Corte Penale Internazionale (CPI) e l'intervento (nel giugno 2010) in qualità di rappresentante italiano all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite (ONU) al dibattito internazionale sul "crimine organizzato transnazionale" .

Figura emergente del Partito Popolare viene eletto, dopo le elezioni amministrative del 2011 e con decorrenza dal 1° luglio 2011, nuovo Segretario del Popolo delle Libertà, incarico per il quale lascia, a decorrere dal 27 luglio dello stesso anno, quello di Ministro della Giustizia.

Nel 2013, candidatosi alla Camera dei Deputati come capolista del Popolo della Libertà nelle circoscrizioni: Sicilia 1, Lazio 1, Piemonte 1 e Piemonte 2, viene rieletto .

Il 28 aprile del 2013 diventa Ministro dell'Interno e Vice Presidente del Consiglio nel Governo Letta, incarico che mantiene fino allo scioglimento del Governo.

A partire dal 30 settembre del 2013 il suo rapporto con Berlusconi entra in crisi, pertanto Alfano esce dal Popolo delle Libertà e fonda il Nuovo Centro Destra di cui diviene leader.

Il 22 febbraio 2014, con l'insediamento del Governo Renzi, diventa Ministro dell'Interno.

E' sposato ed è padre di due figli.

Ultimo aggiornamento 13 dicembre 2016

Ultime notizie su Angelino Alfano
    • News24

    Terrorismo, Gentiloni: la stabilità del Sahel è una causa decisiva

    Nelle prossime settimane l'Italia inizierà una missione di addestramento delle forze di sicurezza del Niger che parteciperanno alla forza congiunta del G5 Sahel, una sorta di unità antiterrorismo composta da militari dei cinque paesi (Burkina Faso, Ciad, Mali, Mauritania e Niger). E' quanto ha

    – di Andrea Carli

    • News24

    Farnesina, dai progetti all'estero 39 miliardi nelle casse delle aziende italiane

    Nel 2016 la Farnesina ha sostenuto 599 progetti all'estero (erano 437 nel 2015), nell'ambito di gare internazionali, che hanno coinvolto oltre 300 aziende italiane. A fare il punto sull'attività del ministero degli Affari esteri è un'indagine di Prometeia, pubblicata questa mattina, dal titolo: "Il

    – di Andrea Carli

    • News24

    Campo progressista e Alternativa popolare, ecco i riposizionamenti dopo i no a Renzi

    L'area dei partiti di centro-sinistra appare più che mai come un corpo fluido. Dopo la rottura dell'alleanza di Pisapia con il Pd, Campo progressista sta velocemente cercando di riposizionarsi. Andando però incontro a un'inevitabile scissione. Da un lato c'è l'ala sinistra, da Ciccio Ferrara a

    – di Mariolina Sesto

    • News24

    Salvini: mi sono confrontato con Berlusconi, tutto bene

    Il cantiere dell'alleanza di centrodestra va avanti spedito, malgrado le diffidenze e tensioni delle ultime settimane. In questi giorni, con Silvio Berlusconi «ci siamo confrontati, tutto bene, tranne che sul Milan». Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, conversando con le agenzie

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Alfano: non mi candiderò alle prossime elezioni

    «Ho scelto di non candidarmi alle prossime elezioni e non farò nemmeno il ministro». Lo ha annunciato il ministro degli Affari esteri Angelino Alfano, da Porta a Porta (la trasmissione andrà in onda in serata). «Hanno influito anche gli attacchi ingiusti contro di me», ha detto il leader di Ap

    – di Redazione online

    • News24

    Passo indietro di Pisapia: impossibile confronto con Pd. Ex Sel con Grasso

    Giuliano Pisapia si ritira, prendendo atto che non ci sono i margini per un'alleanza con il Partito democratico. Il movimento animato dall'ex sindaco di Milano sarebbe così giunto al capolinea e, a quanto si spiega, la componente ex Sel dovrebbe avviare un percorso di avvicinamento a Piero Grasso e

    – di Redazione Online

1-10 di 4070 risultati