Persone

Angelino Alfano

Angelino Alfano è nato il 31 ottobre del 1970 ad Agrigento ed è un politico italiano, ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale nel Governo Gentiloni dal 12 dicembre 2016.

Dal 28 aprile del 2013 all'11 dicembre del 2016 è stato Ministro dell'Interno, prima nel governo Letta poi in quello Renzi.

Laureatosi in giurisprudenza presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano è Avvocato e Dottore di ricerca in Diritto dell'impresa presso l'Università degli studi di Palermo.
Ha iniziato la sua attività politica nella Democrazia Cristiana, di cui è stato, all'interno del Movimento Giovanile di Agrigento, segretario provinciale.

Nel 1994 con la trasformazione della DC nel Partito Popolare Italiano decide di aderire a Forza Italia, poi risultata vincente nelle elezioni politiche del 27 e 28 marzo dello stesso anno.

Nel 1996 si candida con Forza Italia nel collegio di Agrigento alla carica di Deputato dell'Assemblea Regionale Siciliana e risulta eletto.

Nel 2001 viene eletto alla Camera dei Deputati, con la coalizione di centrodestra, nella circoscrizione proporzionale della Sicilia occidentale ed assume l'incarico di vicepresidente del Comitato per la Legislazione della Camera.

Nel 2005 viene nominato coordinatore regionale di Forza Italia in Sicilia.

Nel 2006 viene rieletto alla Camera dei Deputati nella circoscrizione XXIV (Sicilia I) ed assume, dal 6 giugno 2006 al 28 aprile 2008, la funzione di componente della Commissione bilancio, tesoro e programmazione di Montecitorio.

Rieletto nel 2008 con il Popolo delle Libertà alla Camera dei Deputati, il 7 maggio del 2008 viene nominato Ministro della Giustizia, diventando il più giovane Guardasigilli nella storia della Repubblica Italiana. In qualità di Ministro della Giustizia ha partecipato a numerosi incontri internazionali diventando anche membro del Consiglio dell' Unione Europea per il settore della Giustizia e Affari Interni.

Tra i suoi prestigiosi incarichi internazionali in qualità di Ministro della Giustizia italiano risultano: la presidenza nel maggio del 2009 del G8 Giustizia a Roma; la partecipazione, il 31 maggio del 2010 a Kampala (Uganda), alla Conferenza di revisione dello statuto della Corte Penale Internazionale (CPI) e l'intervento (nel giugno 2010) in qualità di rappresentante italiano all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite (ONU) al dibattito internazionale sul "crimine organizzato transnazionale" .

Figura emergente del Partito Popolare viene eletto, dopo le elezioni amministrative del 2011 e con decorrenza dal 1° luglio 2011, nuovo Segretario del Popolo delle Libertà, incarico per il quale lascia, a decorrere dal 27 luglio dello stesso anno, quello di Ministro della Giustizia.

Nel 2013, candidatosi alla Camera dei Deputati come capolista del Popolo della Libertà nelle circoscrizioni: Sicilia 1, Lazio 1, Piemonte 1 e Piemonte 2, viene rieletto .

Il 28 aprile del 2013 diventa Ministro dell'Interno e Vice Presidente del Consiglio nel Governo Letta, incarico che mantiene fino allo scioglimento del Governo.

A partire dal 30 settembre del 2013 il suo rapporto con Berlusconi entra in crisi, pertanto Alfano esce dal Popolo delle Libertà e fonda il Nuovo Centro Destra di cui diviene leader.

Il 22 febbraio 2014, con l'insediamento del Governo Renzi, diventa Ministro dell'Interno.

E' sposato ed è padre di due figli.

Ultimo aggiornamento 13 dicembre 2016

Ultime notizie su Angelino Alfano
    • News24

    Elezioni 2018, tutte le piazze divise del centrodestra

    La battaglia per la leadership del centrodestra ha un riflesso plastico nella campagna elettorale. Nonostante il Cavaliere ripeta ormai che la partita sia chiusa e la sua coalizione abbia già vinto, fa discutere la divisione degli appuntamenti dei leader. Eppure le piazze separate, almeno nei

    – di A. Gagliardi e A. Marini

    • News24

    Ema, si riapre il dossier diplomatico. L'Italia conta i possibili nuovi alleati

    Sulla scacchiera dell'Agenzia europea del farmaco (Ema) muove la sua pedina anche la Farnesina. Anzi, più di una, visto che il ministro degli Esteri Angelino Alfano ha fatto partire comunicazioni ad hoc indirizzate ai singoli ambasciatori ospitati negli Stati membri dell'Unione.

    – di Roberto Galullo e Angelo Mincuzzi

    • News24

    Gare d'appalto internazionali, l'Italia insegue Francia, Germania e Spagna

    Il passivo è pesante, sa di "goleada". Dal confronto tra le gare di appalto bandite a livello internazionale da Nazioni Unite, Banca mondiale e Unione Europea e vinte dai principali paesi europei viene fuori che l'Italia perde la sfida con la Francia con un secco cinque a zero. Con la Germania e la

    – di Andrea Carli

    • News24

    Incontro Italia-Vaticano, oggi la celebrazione dell'anniversario dei Patti Lateranensi

    Il tavolo è sgombro di dossier caldi, e forse è la prima volta da molto tempo. Tra Italia e Santa Sede (e Cei) i rapporti si sono normalizzati e questo non accadeva da diversi anni, specie alla vigilia di un appuntamento elettorale che si presenta forse tra i più incerti della storia repubblicana.

    – di Carlo Marroni

    • News24

    Alfano: l'Italia attende il via libera del Niger per la missione

    L'Italia attende il via libera del Niger per la missione che ha già ottenuto il semaforo verde del Governo prima e del parlamento italiano poi. L'operazione, «come la legge prevede, deve essere autorizzata dal Parlamento, quindi il voto parlamentare era un voto di autorizzazione, poi il dispiegarsi

    – di Andrea Carli

    • News24

    Chi è il ricercatore italiano di antitumorali su cui scommette Big Pharma

    In due anni grazie alle sue ricerche innovative ha fondato una startup negli Usa che è finita al centro delle attenzioni di colossi del farmaco che hanno investito già 30 milioni nella sua azienda biotech, la Kymera therapeutics. Il suo sogno è arrivare nel giro di 3-5 anni a vedere funzionare sui

    – di Marzio Bartoloni

    • News24

    Gentiloni: «Non vogliamo un ritorno di protezionismi e frontiere chiuse»

    «L'attività di cooperazione è una componente fondamentale delle relazioni internazionali di cui noi oggi abbiamo bisogno. E' il mondo che il Paese vuole e che non vogliamo farci scippare da un ritorno di nazionalismi, di protezionismi, di chiusure all'interno di singole frontiere». Lo ha detto il

    • News24

    Oltre 780 aziende italiane in campo per Expo Dubai 2020, sette su dieci sono Pmi

    Per adesso c'è una joint venture Italo americana che fornirà l'acciaio per il traliccio della cupola di Al Wasl Plaza, emblema di Expo 2020 che si terrà a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile del 2021. Ma le prospettive e l'attenzione delle aziende italiane sono

    – di Andrea Carli

1-10 di 4098 risultati