Persone

Angelino Alfano

Angelino Alfano è nato il 31 ottobre del 1970 ad Agrigento ed è un politico italiano, ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale nel Governo Gentiloni dal 12 dicembre 2016.

Dal 28 aprile del 2013 all'11 dicembre del 2016 è stato Ministro dell'Interno, prima nel governo Letta poi in quello Renzi.

Laureatosi in giurisprudenza presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano è Avvocato e Dottore di ricerca in Diritto dell'impresa presso l'Università degli studi di Palermo.
Ha iniziato la sua attività politica nella Democrazia Cristiana, di cui è stato, all'interno del Movimento Giovanile di Agrigento, segretario provinciale.

Nel 1994 con la trasformazione della DC nel Partito Popolare Italiano decide di aderire a Forza Italia, poi risultata vincente nelle elezioni politiche del 27 e 28 marzo dello stesso anno.

Nel 1996 si candida con Forza Italia nel collegio di Agrigento alla carica di Deputato dell'Assemblea Regionale Siciliana e risulta eletto.

Nel 2001 viene eletto alla Camera dei Deputati, con la coalizione di centrodestra, nella circoscrizione proporzionale della Sicilia occidentale ed assume l'incarico di vicepresidente del Comitato per la Legislazione della Camera.

Nel 2005 viene nominato coordinatore regionale di Forza Italia in Sicilia.

Nel 2006 viene rieletto alla Camera dei Deputati nella circoscrizione XXIV (Sicilia I) ed assume, dal 6 giugno 2006 al 28 aprile 2008, la funzione di componente della Commissione bilancio, tesoro e programmazione di Montecitorio.

Rieletto nel 2008 con il Popolo delle Libertà alla Camera dei Deputati, il 7 maggio del 2008 viene nominato Ministro della Giustizia, diventando il più giovane Guardasigilli nella storia della Repubblica Italiana. In qualità di Ministro della Giustizia ha partecipato a numerosi incontri internazionali diventando anche membro del Consiglio dell' Unione Europea per il settore della Giustizia e Affari Interni.

Tra i suoi prestigiosi incarichi internazionali in qualità di Ministro della Giustizia italiano risultano: la presidenza nel maggio del 2009 del G8 Giustizia a Roma; la partecipazione, il 31 maggio del 2010 a Kampala (Uganda), alla Conferenza di revisione dello statuto della Corte Penale Internazionale (CPI) e l'intervento (nel giugno 2010) in qualità di rappresentante italiano all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite (ONU) al dibattito internazionale sul "crimine organizzato transnazionale" .

Figura emergente del Partito Popolare viene eletto, dopo le elezioni amministrative del 2011 e con decorrenza dal 1° luglio 2011, nuovo Segretario del Popolo delle Libertà, incarico per il quale lascia, a decorrere dal 27 luglio dello stesso anno, quello di Ministro della Giustizia.

Nel 2013, candidatosi alla Camera dei Deputati come capolista del Popolo della Libertà nelle circoscrizioni: Sicilia 1, Lazio 1, Piemonte 1 e Piemonte 2, viene rieletto .

Il 28 aprile del 2013 diventa Ministro dell'Interno e Vice Presidente del Consiglio nel Governo Letta, incarico che mantiene fino allo scioglimento del Governo.

A partire dal 30 settembre del 2013 il suo rapporto con Berlusconi entra in crisi, pertanto Alfano esce dal Popolo delle Libertà e fonda il Nuovo Centro Destra di cui diviene leader.

Il 22 febbraio 2014, con l'insediamento del Governo Renzi, diventa Ministro dell'Interno.

E' sposato ed è padre di due figli.

Ultimo aggiornamento 13 dicembre 2016

Ultime notizie su Angelino Alfano
    • News24

    Putin a Gentiloni: «Con lei l'interscambio ha ripreso a crescere»

    «Purtroppo - esordisce Vladimir Putin - negli ultimi anni avevamo assistito a un declino dell'interscambio tra Italia e Russia. Ma da quando lei è diventato primo ministro, l'interscambio ha ripreso a crescere». E' dunque sotto un buon auspicio che Putin e il presidente del Consiglio Paolo

    – dal nostro inviato Antonella Scott

    • News24

    Alfano: «L'Italia può diventare hud del Mediterraneo»

    L'Europa deve riscoprire «la propria leadership in questo mare (il Mediterraneo) che le appartiene per intero» e dentro l'Europa l'Italia può diventare un "hub"per gli investimenti in quella parte del mondo, in Africa, in Medioriente. Lo ha detto il ministro del Esteri Angelino Alfano oggi parlando

    • News24

    Gentiloni a Mosca, per l'economia russa segnali di ripresa

    L'unico "segno meno" rimasto, un -0,9%, riguarda l'arredamento e l'edilizia. «Quasi fisiologico, in un Paese in cui si costruisce poco - osserva Pier Paolo Celeste, responsabile dell'ufficio di Mosca dell'Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese (Ice) -. Per il

    – di Antonella Scott

    • News24

    Il Pd fa muro: no unanime all'Italicum, avanti con il Mattarellum bis

    No unanime all'Italicum esteso al Senato. Il Pd fa muro e - senza alcuna defezione - nell'ufficio di presidenza del gruppo, in commissione Affari costituzionali della Camera, respinge il testo base presentato dal relatore Andrea Mazziotti di Celso (Scelta civica). Dunque il sistema di voto uscito

    – di Mariolina Sesto

    • News24

    Accoglienza, le cosche nel Cara. Minniti: ora contratti al setaccio

    L'inchiesta della procura di Catanzaro sul Cara (centro accoglienza richiedenti asilo) di Isola Capo Rizzuto - 68 fermi e l'ipotesi che 36 milioni dei 105 destinati dallo Stato siano finiti alla cosca Arena - piomba nelle stanze del Viminale mentre il ministro Marco Minniti è volato a Tripoli,

    – di Marco Ludovico

    • News24

    Matteo Messina Denaro al riparo di una superloggia deviata

    "Sua latitanza" da Castelvetrano Matteo Messina Denaro, in chissà quale eremo, il 26 aprile ha compiuto 55 anni, gran parte dei quali trascorsi nella clandestinità mafiosa. Correva l'estate 1993 quando, dopo una dorata vacanza a Forte dei Marmi (Lucca), diventò uccel di bosco per lo Stato, che

    – di Roberto Galullo

    • News24

    Migranti, Alfano: l'Ue torna protagonista in Africa

    L'Ue riacquisisce protagonismo «con un proprio e forte attivismo. Questa è la notizia di oggi: l'Europa torna protagonista nel rapporto con l'Africa». Dice così Angelino Alfano lasciando la riunione del Consiglio esteri, alla quale ha partecipato il nuovo presidente della Commissione dell'Unione

    – di Nicola Barone

    • News24

    A Mineo l'apogeo del circolo vizioso di Mafia Capitale (articolo del 28 dicembre 2014)

    Migranti, soldi, corruzione e voti, questi gli ingredienti principali della brutta storia del "Mondo di mezzo". Era un circolo vizioso in cui gli arrivi dalle coste libiche generavano business per i centri di accoglienza, e gli appalti per la loro gestione venivano aggiudicati a suon di mazzette a

    – di Claudio Gatti

    • News24

    Pd: «Macron è speranza per l'Ue». Forza Italia: gli estremismi non vincono

    Con gradazioni diverse dal Pd a Forza Italia, passando per il governo, piace il vento che viene da Oltralpe. La vittoria di Emmanuel Macron incontra consensi diffusi, a partire dall'«evviva» arrivato dal premier Paolo Gentiloni che saluta con favore la nuova «speranza» in giro per l'Europa. Sia a

    – di Nicola Barone

1-10 di 3878 risultati