Persone

Andy Warhol

Nato a Pittsburgh, il 6 agosto 1928, da immigrati slovacchi, Andy Warhol, nome d’arte di Andrew Warhola, è stato uno dei più famosi e amati artisti del Novecento. Pittore e scultore, ma anche regista e produttore, Andy Warhol ha studiato arte pubblicitaria al Carnegie Institute of Technology di Pittsburgh ma dopo la laurea, nel 1949, si è trasferito a New York, città nella quale visse fino alla morte, nel 1987. Come pittore è stato uno dei principali interpreti della “Pop art”, corrente artistica nata in Gran Bretagna negli anni Cinquanta, il cui nome deriva dall’espressione inglese “popular art”, ovvero arte popolare. Fatta però non per il popolo ma come arte di massa, cioè prodotta in serie: non per nulla le opere più famose di Andy Warhol sono state riproduzioni serigrafiche di icone della cultura occidentale, da Marilyn Monroe alla Coca Cola. Inoltre ha supportato e sperimentato altre forme di arte e comunicazione, come il cinema e la musica: ha prodotto diversi lungometraggi e film, e ha coadiuvato alcuni gruppi musicali, tra i quali i Velvet Underground.

Ultimo aggiornamento 31 agosto 2016

Ultime notizie su Andy Warhol
    • News24

    Il British Museum fa concorrenza ai musei di arte contemporanea

    Una sorpresa per i visitatori che accanto alla stele di Rosetta potranno ammirare oltre 200 stampe di 70 artisti tra cui Andy Warhol, con i famosi ritratti di Marilyn, Jasper Johns, Robert Rauschenberg, Ed Ruscha, Chuck Close, Louise Bourgeois e Kara Walker.

    – di Maria Adelaide Marchesoni

    • News24

    Il mercato del diritto dell'arte

    A causa dei costi legali spropositati dei litigi frequenti intentati dai collezionisti contro archivi e fondazioni, molti - tra cui, Andy Warhol, Keith Haring, Jean-Michel Basquiat, ecc., ndr - hanno sospeso ogni attività di autenticazione con pesanti effetti sui mercati.

    – di Marilena Pirrelli

    • News24

    Basquiat: una star tra mito e mercato, ora in mostra al Mudec di Milano

    L'esposizione presenta circa 140 lavori realizzati tra il 1980 e il 1987 e accosta opere di grandi dimensioni, disegni, foto, collaborazioni con l'amico Andy Warhol e una serie di piatti di ceramica nei quali, con ironia, Basquiat ritrae personaggi... Bowie l'aveva acquistata dalla gallerista Mary Boone nel 1995, un anno prima di recitare la parte di Warhol nel film su Basquiat di Julian Schnabel, per 132.134 dollari, secondo quanto riporta Artnet (oggi sarebbero 208.800 dollari).

    – di Silvia Anna Barrilà e Marilena Pirrelli

    • News24

    Ad ArtBasel Miami Beach con Tiqui Atencio

    «La mia collezione è un diario di viaggio: in America negli anni '80 collezionavo Andy Warhol, David Salle e Agnes Martin, poi a Londra sono arrivata quando emergevano gli YBAs e mi sono appassionata al loro lavoro» spiega.

    – di Sara Dolfi Agostini

    • News24

    Pomodoro strano-sferico

    Negli Stati Uniti, del resto, era di casa sin dal 1959, e nei suoi soggiorni aveva stretto amicizia con Mark Rothko, Barnett Newman, Franz Kline, Philip Guston, con Jasper Johns, Rauschenberg e Andy Warhol, con Louise Nevelson, David Smith e il più giovane Mark Di Suvero: i campioni dell'arte americana del secondo dopoguerra.

    – di Ada Masoero

    • News24

    La collezione Ames trascina l'arte del dopoguerra da Sotheby's New York

    Tre venivano dalla tradizione della Pop Art americana: un autoritratto di Andy Warhol del 1986 conteso fino a 24,4 milioni di dollari (stima 20-30 milioni), un secondo lavoro dello stesso artista del 1986 dedicato a Lenin per 8,1 milioni, ben oltre la stima di 4-6 milioni di dollari, ed, infine, una grande composizione di Basquiat "Brother's Sausage" del 1983 contesa fino a 18,6 milioni, entro la stima di 15-20 milioni, e finita al mega-dealer Mugrabi.

    – di Giovanni Gasparini

    • News24

    Sotheby's: i cinesi fanno breccia nel Cda dopo accordo con l'azionista Taikang Insurance Company

    La vendita si aprirà con 25 opere della collezione Steven e Ann Ames, tra cui due monumentali capolavori astratti di Gerhard Richter stimato 20/30 milioni di dollari ciascuno, un autoritratto di Andy Warhol (Fright Wig) della serie del 1986 (stimato 20/30 milioni di dollari), e Brother's Sausage di Jean-Michel Basquiat, un fregio monumentale di sei pannelli, che presenta una stima di 15/20 milioni di dollari.

    – di Maria Adelaide Marchesoni

    • News24

    E' morto Leonard Cohen, il poeta della musica

    Le sue frequentazioni nella "Grande Mela" comprendevano all'epoca Andy Warhol e i Velvet Underground con la loro musa, la mitica cantante tedesca Nico, le cui atmosfere sul filo della depressione ripropose nel suo album del 1967 "Songs of Leonard Cohen".

    • News24

    La campagna presidenziale per Hillary sostenuta da Koons, Chuck Close e Deborah Kass

    Altri due artisti hanno raccolto grosse somme attraverso la "Correct the Record": Chuck Close (1940) ha prodotto due stampe che caratterizzano ritratti di Hilary Clinton, una in edizione di 100 vendute a 5.000 $ e un'altra, molto più grande, in edizione di cinque da 50.000 $ e Deborah Kass (1952) ha realizzato l'edizione da 250 copie da 1000 dollari ciascuna della reinvenzione delle serigrafie di Andy Warhol del 1972 con una ringhiante Donald Trump al posto di Richard Nixon che grida "Vota...

    – di Marilena Pirrelli

    • News24

    Basquiat, mix unico di cultura e passioni

    Allora, negli anni 70, ancora non usava parlare di «contaminazione», parola un po' sinistra, da manuale di epidemiologia, oggi così in voga. Però fu proprio in quel decennio, dopo le deflagrazioni del Sessantotto, che si avviò ovunque la commistione tra cultura "alta" e cultura "bassa" o, come si

    – di Ada Masoero

1-10 di 651 risultati