Persone

Andrea Orlando

Andrea Orlando è nato a La Spezia l'8 febbraio del 1969 ed è un politico italiano, attualmente Ministro della Giustizia nel primo Governo Renzi.

Fin da giovane si è interessato dell'attività politica divenendo nel 1989, dopo aver conseguito la maturità scientifica, segretario provinciale della FGCI e l'anno successivo membro elettivo del consiglio comunale della Spezia con il PCI.

Rieletto, dopo lo scioglimento del PCI, nel PDS, ne diviene capogruppo al'interno del consiglio comunale di La Spezia e poi nel 1997 segretario cittadino.

Dal 1997 al 2002 è stato assessore, prima delle attività produttive, poi della pianificazione territoriale sempre nel comune di La Spezia.

Nel 2001 è divenuto segretario provinciale del DS.

Nel 2003, è stato chiamato alla Direzione nazionale del partito da Piero Fassino, prima con il ruolo di viceresponsabile dell'organizzazione, poi come responsabile degli enti locali (2005) e ancora, nel 2006, come responsabile dell'organizzazione entra a far parte della segreteria nazionale del partito.

Nel 2006, candidatosi alle elezioni politiche del 9 e 10 aprile, risulta eletto alla Camera dei Deputati nelle liste dell'Ulivo, nella X circoscrizione (Liguria)

Nel 2007 aderisce al Partito Democratico e diventa Responsabile dell'Organizzazione all'interno della Segreteria nazionale con Walter Veltroni Segretario.

Nel 2008 viene rieletto alla Camera, sempre col PD e nella circoscrizione Liguria. Il 14 novembre dello stesso anno è nominato portavoce del PD, sotto la Segreteria Veltroni, incarico riconfermato con la Segreteria di Dario Franceschini.

Nel 2009 Pier Luigi Bersani, neoeletto Segretario nazionale del PD, lo nomina presidente del Forum Giustizia del Partito, incarico che mantiene fino alla sua nomina a Ministro dell'Ambiente nel 2013. Dal 2011 al 2013 è chiamato a Napoli per ricoprire il ruolo di commissario del PD.

Nel 2013 si ricandida alle elezioni politiche come capolista del PD nella circoscrizione Liguria, il 28 aprile del 2013 viene nominato Ministro dell'Ambiente del Governo Letta.

Il 22 febbraio del 2014 diventa Ministro della Giustizia nel primo Governo Renzi.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Andrea Orlando
    • News24

    Dopo l'assemblea del Pd più vicino il voto a giugno

    A Largo del Nazareno fanno notare che le candidature non mancano: potrebbe essere lo stesso Guardasigilli Andrea Orlando a scendere in campo per puntellare uno spazio più di sinistra rispetto a Renzi, oppure Cesare Damiano che ieri forse nona caso ha fatto un intervento tutto incentrato sulla necessità di andare incontro ai bisogni degli ultimi.

    – di Emilia Patta

    • News24

    Il Pd all'ultima mediazione: voto a settembre, poi le assise

    La preoccupazione per la tenuta istituzionale emerge dalla parole del ministro Andrea Orlando, pur critico negli ultimi giorni verso la corsa congressuale voluta da Renzi: «Quando si inizia una strada di divisione si capisce solo una parte delle... Sono presenti Luca Lotti, per una parte della riunione anche Maria Elena Boschi, e poi Graziano Delrio, Orlando, Claudio De Vincenti, Maurizio Martina: rimandare l'assemblea nazionale che domani dovrebbe dare il via alla stagione congressuale...

    – di Emilia Patta

    • News24

    Congresso Pd, Bersani a Renzi: fermati, prima viene Paese poi partito

    Finocchiaro: bene Orlando, senza sinistra non c'è Pd Della maggioranza al momento fa ancora parte il ministro Andrea Orlando, che in direzione lunedì si è però distanziato dal leader proponendo una convenzione programmatica prima del congresso e su questo ha raccolto ieri attorno a sé tutti i parlamentari della corrente "giovani turchi". Un'ipotesi condivisa oggi dalla ministra per i Rapporti con il Parlamento Anna Finocchiaro («Le suggestioni e il percorso indicato da Andrea Orlando mi sembra...

    • Info Data

    Le correnti del Pd e come cambiano gli equilibri in Parlamento

    Sostengono il segretario anche i Giovani turchi (60 parlamentari) anche se Andrea Orlando (la cui componente nei Giovani turchi conta 37 parlamentari) alla ultima direzione non ha votato il documento della maggioranza.

    – Infodata

    • News24

    Renzi avanti, più vicina la scissione

    Della maggioranza al momento fa ancora parte il ministro Andrea Orlando, che in direzione lunedì si è distanziato dal leader proponendo una convenzione programmatica prima del congresso e su questo ha raccolto ieri attorno a sé tutti i parlamentari... Tuttavia le parole di Orlando sulla leadership di Renzi sono inequivocabili: «Dopo la sconfitta del referendum dobbiamo riposizionare il partito.

    – Emilia Patta

    • News24

    Tutti i rischi di una scissione e il «jolly» della candidatura di Orlando

    E la vera "carta" è rappresentata dal ministro Orlando che sta decidendo se essere lui il candidato alternativo a Renzi. ... Tra l'altro Andrea Orlando è nel Governo, dunque, potrebbe anche ben rappresentare le ragioni - esplicitate da Bersani - di un sostegno a Gentiloni portando il tema del voto nel 2018 nella battaglia congressuale.

    – di Lina Palmerini

1-10 di 891 risultati