Ultime notizie:

Andrea Notarnicola

    • News24

    Il design come arma del manager per disegnare nuovi contesti di lavoro

    Il design è tema di tendenza negli ambienti manageriali. Un tempo dominio di coloro che generano prodotti (designer, ingegneri, esperti di human factor) il design oggi nella sua etimologia si propone di aggiungere significati ai servizi, alle esperienze e alle stesse decisioni manageriali. Il

    – di Andrea Notarnicola *

    • News24

    Tre domande chiave per misurare la propria «capacità di inclusione»

    Sono sicuro che a ognuno di noi sia capitato, almeno una volta, di partecipare a una riunione in cui, senza volere (o con fine, ma miope, consapevolezza) il conduttore o qualche ospite di spicco abbiano agito in maniera esclusiva, ovvero senza tenere in considerazione non solo le differenze, ma

    – di Gianluca Cravera *

    • News24

    Parità di genere: una questione di pregiudizi, spesso inconsapevoli

    Nel 1970 le donne rappresentavano il 5% del talento nelle migliori orchestre degli Stati Uniti. Oggi la percentuale di musiciste donne ha raggiunto il 35% nelle più acclamate orchestre. Il cambiamento è stato facilitato dall'introduzione delle cosiddette audizioni cieche. Durante le audizioni la

    – di Andrea Notarnicola*

    • NovaCento

    Il lato rosa del Digital

    Cosa significa occuparsi di Diversity management oggi? Abbiamo esplorato il tema in questo blog sotto diverse angolazioni: partendo dalla visione orientata alla Global inclusion di Andrea Notarnicola per arrivare ad ipotizzare l'avvento dell"Undiversity Management". In questo quadro ha attirato la nostra attenzione la conferenza "The Digital Single Market: a révolution en rose?" che si è svolta nei giorni scorsi ed ha concentrato, in una giornata di lavori, materiale sufficiente per almeno quat...

    – Marco Minghetti

    • NovaCento

    La nuova sfida manageriale: l'Undiversity Management

    Tutti copiano tutti. Così su La Lettura  del Corriere si sintetizzava qualche giorno fa  il fatto che "Instagram copia da Twitter, Twitter copia da Facebook". I frame di riferimento delle conversazioni di massa stanno  diventando sempre più simili, rischiando di rendere i nostri io digitali indistinguibili l'uno dall'altro, come denuncia il neoluddista Jonathan Franzen. La Famiglia YouTube, leggiamo oggi su LaRepubblica, sta diventando l'archetipo di tutte le nostre famiglie. Altri sintomi della...

    – Marco Minghetti

    • NovaCento

    Per valorizzare il talento serve l'inclusione globale

    "La diversità della Alice carrolliana - dicevamo in  Alice, la humanistic manager - Alice annotata 10 - come dei Nativi Digitali attuali è l'altra faccia della loro singolarità. La coglie bene l'Unicorno  che incontrando Alice nel Paese Al di Là dello Specchio commenta: 'Una bambina? Ma io ho sempre pensato che fossero solo dei mostri favolosi!'. La stessa opinione che hanno gli scientific manager (offline ed online) rispetto a tutti i portatori di differenze. Le organizzazioni tradizionali co...

    – Marco Minghetti

    • Agora

    HrCenter - «Global Inclusion»: perchè la diversità fa bene in azienda (anche al business), videointervista su Job24

    La cultura dell'inclusione nel rispetto delle diversità di cui tanto si é parlato in questi primi giorni del 2015 é importante anche per e nelle aziende. "Global Inclusion" é il titolo di un libro a doppia dimensione, teorica e anche molto pratico-esperienziale  (il sottotitolo , non a caso, è "Le aziende che cambiano: strategie per innovare e competere"), scritto da Andrea Notarnicola e pubblicato di recente da Franco Angeli. Il perchè includere piuttosto che escludere non solo é eticamente e p...

    – Rosanna Santonocito

    • News24

    L'inclusione crea più efficienza

    Valorizzare le differenze fa bene alle aziende - Il modello del Diversity & Inclusion Board di Barilla - L'ANALISI E LE ESPERIENZE - Secondo McKinsey una forza lavoro diversificata e inclusiva ottiene risultati superiori e aumenta del 12% la produttività dei singoli

    – di Paolo Bricco

    • NovaCento

    Buon compleanno, Humanistic Management!

    Dieci anni fa, quando ha visto la luce, il Manifesto dello Humanistic Management   sembrava ancora il sogno di un manipolo di visionari. Eccellenti certo - da Domenico De Masi ad Enrico Bertolino, passando, tra gli altri, per Piero Trupia, Francesco Varanini, Enzo Rullani, Giampaolo Azzoni, Pino Varchetta, Duccio Demetrio, Paolo Costa (il fondatore di Twitteratura), Andrea Notarnicola, l'intera famiglia Varvelli - ma pur sempre degli inguaribili idealisti. Oggi invece è sempre più diffusa ...

    – Marco Minghetti

    • NovaCento

    Wislawa Szymborska: felicità individuale e invidia collettiva (nella vita privata e in quella aziendale)

    L'amore felice visto dagli altri Da molto tempo affermiamo (ed è una delle tesi chiave sviluppate in Nulla due volte. Il management attraverso la poesia di Wislawa Szymborska) che lo sviluppo di relazioni "erotiche" (nel senso del convivio platonico) è fondamentale per innescare processi di coinvolgimento ed integrazione. Ma all'interno del microcosmo aziendale non è facile promuoverle: ogni "amore felice" è contrastato dall'invidia, che in azienda diventa mobbing. Szymborska mette in luce que...

    – Marco Minghetti

1-10 di 17 risultati