Ultime notizie:

Almalaurea

    • Info Data

    Laurea, università e lavoro. Dove si guadagnerà di più?

    La lauree non sono per nulla tutte uguali, anzi. Secondo i risultati dell'ultima indagine Alma Laurea, una delle migliori fonti in Italia per capire come stanno le cose, dal punto di vista lavorativo non andiamo troppo lontani dal vero nel dire che quasi sempre le lauree scientifiche portano a risultati migliori di quelle umanistiche. Nel 2017 per esempio molte sotto-classi di ingegneria rendono facile trovare lavoro, e insieme conducono a stipendi sopra la media generale dei neo-laureati. Qual...

    – Davide Mancino

    • Info Data

    La maggior parte degli atenei italiani è al Nord. Ecco dove studiare

    Certo non è l'unico aspetto che conta, ma sarebbe strano far finta che la laurea non serva anche a renderci la vita più facile nella ricerca di un lavoro. Già di base averla aiuta molto, perché chi ha questo titolo lavora più spesso  e in generale con un reddito migliore, ma chiarito questo resta la scelta dell'ateneo. Dove studiare, allora? Secondo le ultime rilevazioni del consorzio Alma Laurea, ottenute intervistando oltre 50mila neo-laureati nel 2017, fra le università italiane esiste un'en...

    – Davide Mancino

    • Info Data

    Le lauree non sono tutte uguali. Dove studiare e guadagnare di più?

    La lauree non sono per nulla tutte uguali, anzi. Secondo i risultati dell'ultima indagine Alma Laurea, una delle migliori fonti in Italia per capire come stanno le cose, dal punto di vista lavorativo non andiamo troppo lontani dal vero nel dire che quasi sempre le lauree scientifiche portano a risultati migliori di quelle umanistiche. Nel 2017 per esempio molte sotto-classi di ingegneria rendono facile trovare lavoro, e insieme conducono a stipendi sopra la media generale dei neo-laureati. Qual...

    – Davide Mancino

    • Info Data

    La maggior parte degli atenei italiani è al Nord. Ecco dove studiare

    Certo non è l'unico aspetto che conta, ma sarebbe strano far finta che la laurea non serva anche a renderci la vita più facile nella ricerca di un lavoro. Già di base averla aiuta molto, perché chi ha questo titolo lavora più spesso  e in generale con un reddito migliore, ma chiarito questo resta la scelta dell'ateneo. Dove studiare, allora? Secondo le ultime rilevazioni del consorzio Alma Laurea, ottenute intervistando oltre 50mila neo-laureati nel 2017, fra le università italiane esiste un'en...

    – Davide Mancino

    • Econopoly

    Donne e lavoro 4.0, il gap di genere si può colmare. In tre mosse

    In Italia, la percentuale di 30-34enni con un titolo di studio terziario è del 32,5% per le donne rispetto al 19,9% per gli uomini (Istat 2017) e le performance accademiche femminili sono migliori a parità di percorso di studi (Almalaurea 2017). Subito dopo la laurea, il divario si ribalta: solo il 59,2% delle donne neolaureate lavora contro il 64,8% per gli uomini (Istat 2017). Soprattutto nel caso delle donne quindi parte del capitale umano maggiormente qualificato si disperde e con esso si pe...

    – Tortuga

    • Info Data

    La metà degli adulti del Sud non ha il diploma

    Ancora oggi 4 italiani su 10 dai 25 ai 64 non posseggono un diploma, al Sud a non avere questo titolo di studio è la metà della popolazione di questa età. Lo stacco rispetto a 14 anni fa è di 10 punti percentuali nel complesso (nel 2007 il 48% degli italiani non era diplomato), ma al sud la crescita è stata ancora una volta più rallentata: +9 punti percentuali dal 2004 al 2016, contro i 13 del nord e i 12 del centro. Vi sono regioni come la Basilicata dove in 14 anni le cose sono migliorate di p...

    – Cristina Da Rold

    • Info Data

    Scuola italiana: chi parte svantaggiato, ci resta

    Di mobilità sociale si parla sempre, da decenni, ma il risultato è che in Italia le condizioni di partenza definiscono ancora gran parte dei percorsi di vita dei giovani. Chi proviene da famiglie più svantaggiate, non solo in termini economici, ma anche di titolo di studio dei genitori, di fatto studia di meno e quando anche arriva a iscriversi all'università, sceglie corsi di laurea più brevi. Come ci raccontano i sociologi, la disequità sociale comincia prima della scuola, anzi, ancora prima d...

    – Cristina Da Rold

    • News24

    I giovani e la voglia di futuro: non solo Neet

    Italia ancora bandiera nera europea per il numero di Neet, ma nel nostro Paese aumentano anche i giovani che - a dispetto della crisi - riescono a trovare la propria strada. Studiano, si impegnano, cercano lavoro e lo trovano, oppure - spesso e volentieri - lo creano. Sfortunatamente i numeri

    – di Maria Francesca Amodeo *

    • News24

    Il paradosso degli ingegneri: tutti li cercano ma loro non sono contenti

    A leggere i tassi di occupazione non si direbbe. Eppure sono proprio gli ingegneri i professionisti che intrattengono la relazione più "complicata" con il proprio titolo di studio. Almeno a giudicare dall'ultimo rapporto su Profilo e condizione occupazionale dei laureati che AlmaLaurea presenterà

    – di Eugenio Bruno

1-10 di 229 risultati