Ultime notizie:

Almalaurea

    • News24

    I laureati italiani? Pagati 4.700 euro in meno della media in Europa

    Il mercato italiano non riesce a scovare alcuni profili lavorativi, giudicati «introvabili» dai datori di lavoro. Parte del mistero si svela, però, quando si dà un occhio alle retribuzioni offerte: un laureato magistrale italiano guadagna in media circa 4.700 euro all'anno lordi in meno rispetto a

    – di Alberto Magnani

    • Info Data

    Otto laureati su 10 nei servizi Ecco i principali sbocchi professionali

    Il 78% dei laureati, a cinque anni dal titolo, lavora nel variegato mondo dei servizi. Secondo il Consorzio interuniversitario AlmaLaurea il settore del terziario racchiude un ampio ventaglio di rami che, a loro volta, calamitano profili con caratteristiche e performance formative e occupazionali molto diverse tra di loro. Si va dall'istruzione e ricerca alla consulenza legale, amministrativa e contabile. Dalla sanità al credito e assicurazioni. Dai servizi sociali e personali alla Pubblica am...

    – Il Sole 24 Ore del Lunedì

    • News24

    Hai il dottorato? Se resti in Italia guadagni 800 euro in meno

    Laurea triennale, laurea magistrale, titolo di dottorato con soggiorni all'estero inclusi. In totale fanno almeno otto-dieci anni di formazione, maturando qualifiche che possono valere retribuzioni di ingresso sopra i 100mila euro l'anno. All'estero. E in Italia? La durata del percorso è simile, ma

    – di Alberto Magnani

    • News24

    Perché in Italia usciamo di casa solo a 31 anni (e in Svezia a 21)

    Dieci anni e cinque mesi. Almeno. E' il "ritardo" medio di un giovane italiano rispetto a un suo coetaneo scandinavo nell'uscita da casa dei genitori: se uno svedese abbandona il nido domestico a un'età media di 20,8 anni, prima ancora di intascare una laurea di primo livello, un suo coetaneo

    – di Alberto Magnani

    • News24

    Ingegneri under 30 introvabili? Ci sono, ma non lavorano qui (o fanno altro)

    Pochi scienziati, pochi tecnici e soprattutto pochi ingegneri. A leggere i dati sul cosiddetto mismatch, il deficit di profili richiesti dalle imprese, il mercato italiano sembrerebbe afflitto dalla carenza di laureati in ingegneria. Secondo gli ultimi dati Unioncamereil 59% delle imprese fa fatica

    – di Alberto Magnani

    • News24

    Noi, giovani italiani, vi spieghiamo cosa ci ha dato in più la Germania

    «Non posso parlare della Germania in blocco, conosco solo la mia esperienza. Dove sto facendo lo stage io sono tutti giovani, i miei capi hanno poco più di 30 anni. Anzi, le mie cape: sono entrambe donne». Miriam Bulbarelli, 25 anni, è entrata nel mondo della cooperazione dopo la laurea in scienze

    – di Alberto Magnani

    • News24

    Almalaurea: 59% aspiranti medici arriva dallo Scientifico

    Al via le prove di ammissione ai corsi ad accesso programmato a livello nazionale. Si comincia stamani con i test d'ingresso per medicina e odontoiatria. Gli aspiranti camici bianchi sono 66.907 (erano 62.695 nel 2016). Il test è unico. I posti disponibili a Medicina e Odontoiatria sono circa

    • News24

    Da statistica a chimica, le lauree che danno lavoro a 9 studenti su 10

    Due fra i profili che spopolano nelle offerte di lavoro globali sono data scientist e attuario, lo "scienziato dei dati" e l'esperto nel calcolo di probabilità sugli eventi futuri in ambito economico -finanziario. In entrambi i casi è consigliata una laurea in statistica, anche solo di primo

    – di Alberto Magnani

    • News24

    Laureati stranieri triplicati in Italia. Ma sono ancora pochi (e non si fermano qui)

    Nell'arco di 11 anni, tra 2005 e 2016, i laureati stranieri nelle nostre università sono cresciuti del triplo. L'entusiasmo, però, rischia di raffreddarsi quando si entra nel dettaglio del numero totale: da 3mila a 9.556. Il tutto mentre la quota di studenti esteri iscritti è arrivata al 5% della

    – di Alberto Magnani

1-10 di 208 risultati