Persone

Ali Khamenei

Ali Khamenei è nato il 15 luglio del 1939 a Mashhad (Iran) ed è un politico e un religioso iraniano.

Ex Presidente dell’Iran, Khamenei è l’attuale Guida Spirituale del Paese.

Dopo gli studi religiosi, Ali Khamenei è diventato professore ed ha introdotto i computer ed internet nelle scuole del Qom, città sacra dove si trova, oltre alla tomba di Fatima, una residenza dell’ex capo spirituale e politico Ruhollah Khomeyni.

Ali Khamenei ha intrapreso la carriera politica con la Rivoluzione Islamica: è stato membro del Consiglio della Rivoluzione ed ha partecipato alla fondazione del Partito della Repubblica Islamica. Inoltre e sempre in quegli anni, ha diretto i Guardiani della Rivoluzione.

Nel 1981 Khamenei è scampato ad un attentato, dopo il quale è stato definito “martire della vita”. Lo stesso anno, dopo l'assassinio di Muhammad Ali Rajai e durante la guerra Iran-Iraq (1980-1988), Ali Khamenei ha vinto le elezioni ed è diventato presidente dell’Iran, mandato che gli è stato confermato nel 1985. La sua politica interna è stata considerata conservatrice e la politica estera anti-occidentale. Alla morte di Khomeyni, nel 1989, Khamenei è stato eletto Guida Suprema dell’Iran.

A proposito del recente accordo con gli Stati Uniti sul programma nucleare iraniano, Ali Khamenei ha dichiarato che l'Iran non cambierà la sua politica nei confronti dei governi di Siria ed Iraq e dei «popoli oppressi» di Yemen e Bahrein, o dei palestinesi ed ha esortato il Parlamento iraniano a verificare che l'accordo tuteli effettivamente gli interessi nazionali, senza disattendere i principi della rivoluzione islamica, nè depotenziare le sue capacità militari difensive.

Nel 2015 il Wall Street Journal ha confermato che Khamenei è affetto da un tumore.

Ali Khamenei ha quattro figli e due figlie.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Ali Khamenei
    • News24

    Il circo volante di Donald Trump

    Nella nostra analisi dei primi 100 giorni di Donald Trump abbiamo descritto due scuole di pensiero sul 45esimo presidente degli Stati Uniti: quella di chi continua a sperare che Trump possa essere un leader efficace, e quella di chi invece prevede soltanto un susseguirsi di scandali e disastri.

    – di Stuart Whatley, Jonathan Stein, Roman Frydman e Ken Murphy

    • News24

    L'Iran sceglie tra Rohani e Raisi: test sull'apertura al mondo

    TEHERAN - Le elezioni presidenziali in Iran sono le più strategiche del Medio Oriente e della «mezzaluna sciita». Scegliendo tra due ayatollah, il presidente uscente Hassan Rohani e il conservatore Ebrahim Raisi, un seyed con il turbante nero simbolo di discendenti dalla famiglia del Profeta, gli

    – dal nostro inviato Alberto Negri

    • News24

    Prime scintille Trump-Iran. Khamenei: è inesperto

    E arrivò il giorno in cui il nuovo presidente si ricordò degli ayatollah, e un importante consigliere della Guida Suprema Ali Khamenei diede a Trump dell'inesperto. Dopo i messicani e gli australiani e il bando contro i cittadini dei sette paesi islamici che per novanta giorni non possono entrare

    – di Angela Manganaro

    • News24

    Mega-stipendi, i principali banchieri iraniani costretti alle dimissioni

    In Iran è scoppiato uno scandalo sugli alti stipendi percepiti dai banchieri delle banche statali. Una polemica che ha costretto alle dimissioni i direttori delle quattro banche principali della Repubblica islamica e del suo fondo sovrano.La disputa, secondo il Financial Times, è scoppiata dopo che

    – Vittorio Da Rold

    • News24

    «L'Italia sarà il primo partner»

    Ricevuto al palazzo di Sadabad con onori quasi da capo di Stato, il premier italiano Matteo Renzi è stato incoronato dal presidente Hassan Rohani come il primo partner europeo dell'Iran. Una posizione che l'Italia si potrà conquistare perché ha messo sul tavolo una fiche assai pesante da 8,8

    – di Alberto Negri

    • News24

    Buona carta per l'Italia ma procedere con cautela

    In Medio Oriente, afferma Henry Kissinger, l'Iran vanta la più antica e sofisticata tradizione strategica. E anche con l'Italia gli strateghi di Allah sciiti dimostrano di saperci a fare: con le nostre cospicue linee di credito il presidente Hassan Rohani ha trionfalmente candidato il premier

    – di Alberto Negri

    • News24

    Alle elezioni dell'Iran post-embargo avanzano i riformisti

    TEHERAN - Lo "squalo" è soddisfatto: insieme al presidente Hassan Rohani - per il quale questo voto era una sorta di referendum sulla sua politica moderata - Hashemi Rafsanjani, storico padrino della repubblica islamica, è in testa nella prestigiosa corsa dei turbanti, l'Assemblea degli Esperti.

    – Alberto Negri

    • News24

    Iran: in testa lo schieramento moderato di Rafsajani e Rohani

    I risultati preliminari delle elezioni iraniane per il rinnovo degli 88 seggi dell'Assemblea degli Esperti vedono in testa l'attuale presidente Hassan Rohani e l'ex presidente Ali Akbar Hashemi Rafsanjani. Lo ha reso noto l'agenzia di stampa Irna. I due fanno parte della stessa lista di area

    – Alberto Negri

    • News24

    Voto in Iran, una sfida per cambiare il volto del regime

    A Teheran sotto le volte a mosaico della Hosseynieh Ershad vota l'ex ministro degli Esteri Ibrahim Yazdi: è un pezzo di storia della rivoluzione che oggi ha deciso dopo tanti anni di tornare alle urne. «Qualcosa sta per cambiare anche qui in Iran soprattutto dopo il "Barjam", l'accordo sul

    – Alberto Negri

1-10 di 157 risultati