Persone

Alexis Tsipras

Alexis Tsipras è nato il 28 luglio del 1974 ad Atene ed è un politico greco, leader di SYRIZA, Primo ministro della Grecia dal 26 gennaio 2015.

Nato ad Atene subito dopo la caduta della Dittatura dei colonnelli, Tsipras si è laureato in ingegneria civile presso l'Università tecnica nazionale di Atene (NTUA).

Sempre ad Atene ha effettuato gli studi post-laurea, occupandosi di rilevazione e pianificazione territoriale nell'ambito di un programma interministeriale organizzato dalla sua università, contestualmente agli studi, comincia a lavorare come ingegnere civile nel settore delle costruzioni.

Entra in politica già alla fine degli anni '80, prendendo parte al movimento dei giovani comunisti ellenici.

Da studente universitario si unisce a "Enkelados", un movimento di rinnovamento della sinistra e viene eletto nel Comitato esecutivo del sindacato degli studenti della Facoltà di Ingegneria Civile della NTUA .

Tra il 1995 ed il 1997 è membro del Consiglio Centrale dell'Unione Nazionale Studentesca di Grecia (EFEE).

Lasciato il Partito Comunista Greco (KKE), tra il maggio 1999 ed il novembre 2003 diviene segretario dell'area giovanile del partito della sinistra radicale, Synaspismos.

Nel 2004, in occasione del 4º Congresso del Synaspismos, viene eletto nel Comitato Politico Centrale e diventa membro della Segreteria Politica del partito, dove si occupa di questioni legate all'istruzione ed alla gioventù.

Nel 2006 si candida alle elezioni locali con la lista "Anoihti Poli" ("Città aperta") e viene eletto consigliere comunale di Atene.

Nel 2008 viene eletto, durante il 5º Congresso del Synaspismos, presidente, diventando, con soli 33 anni di età, il leader più giovane di un partito politico greco.

Nel 2009 il partito politico greco di sinistra, ad ispirazione socialista democratica (Syriza), si presenta alle elezioni legislative greche e Tsipras (leader del partito) viene eletto per la prima volta nel Parlamento Ellenico per il collegio Atene A.

Nel 2012 il movimento politico di Tsipras ottiene il 16,8% dei voti, quindi il Presidente della Grecia Karolos Papoulias, dopo il tentativo fallito di Antonis Samaras, affida il compito di formare un nuovo governo a Tsipras, che a causa dell'estrema frammentazione politica in atto è costretto a rinunciarvi.

Nel giugno del 2012 si tengono nuove elezioni parlamentari in Grecia, Tsipras con il suo partito arriva secondo, ottenendo il 26,89% dei consensi contro il 29,66% di Antonis Samaras (Nuova Democrazia) che questa volta riesce a formare un nuovo governo.

Nel 2013, col sostegno del Partito della Sinistra Europea ed in Italia nell'ambito della lista "L'Altra Europa con Tsipras", viene candidato alla presidenza della commissione europea per le elezioni del 2014, presidenza che verrà assunta, a partire dal 1° novembre del 2014, dal lussemburghese Jean-Claude Juncker.

Nel gennaio 2015 si tengono nuove elezioni politiche in Grecia e Tsipras trionfa, ottenendo con SYRIZA il 36,34% dei voti e 149 seggi seguito da Nuova Democrazia e Alba Dorata.

Il cavallo di battaglia della campagna sostenuta dal movimento politico di Tsipras è stato il rifiuto delle politiche economiche messe in atto in Grecia dai precedenti governi, in accordo con la Troika e la richiesta di una riforma delle politiche di austerity nell'Unione europea.

Per ottenere la maggioranza assoluta e guidare il paese Tsipras sigla un accordo col partito politico AN.EL.(Greci indipendenti) partito politico di destra, euroscettico e contrario all'austerità.

Il 26 gennaio del 2015 Alexis Tsipras giura dinanzi al Presidente della Repubblica della Grecia ed assume la carica di Primo ministro della Grecia, risultando, con 40 anni di età, il più giovane Primo Ministro della Terza Repubblica Ellenica fin dalla sua fondazione.

Tsipras convive con Peristera Batzian, che lo ha reso padre di due figli.

Ultimo aggiornamento 14 settembre 2016

Ultime notizie su Alexis Tsipras
    • News24

    Che accade alla Grecia se il Fmi non trova l'intesa con l'eurozona?

    Dopo l'ennesimo eurogruppo sul debito greco, andato a vuoto a Bruxelles dopo sette ore di discussioni fino a mezzanotte, tra la Germania che vuole il Fmi a bordo ma senza tagliare il debito, il Fondo monetario che vuole un debito «sostenibile» per entrare in partita altrimenti resta fuori, e gli

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    L'austerity fa poveri, ma la Borsa fa Boom: il declino rassegnato di Atene

    Un cielo grigio plumbeo che minaccia pioggia grava su Panestimiou, la via dei Monumenti neoclassici di Atene (oggi tutti sede di univeristà e biblioteche). Dall'alto, statue di Atena guardano, impassibili, il corteo che sfila lungo la via, che è vuota ma normalmente è un caos di traffico.

    – di Simone Filippetti

    • News24

    Eurogruppo rinvia tranche e non scioglie rebus debito greco

    L'Eurogruppo sulla Grecia, durato sette ore, è terminato con un rinvio sulle misure di alleggerimento del debito e del pagamento della tranche di aiuti al meeting del 15 giugno previsto a Lussemburgo: è quanto ha detto alla conferenza stampa a mezzanotte tra lunedì e martedì Jeroem Dijssembloem,

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Eurogruppo al via, Macron chiama Tsipras: alleggerire il debito greco

    BRUXELLES - Il presidente francese Emmanuel Macron, fresco di nomina, ha riaffermato questa mattina, nel corso di un colloquio telefonico con il premier greco Alexis Tsipras, di volere raggiungere presto un accordo per alleggerire nel tempo il peso del debito greco. Lo indicano fonti dell'Eliseo,

    – dal nostro inviato Vittorio Da Rold

    • News24

    Atene approva la manovra di austerità in vista dell'Eurogruppo di lunedì

    Il premier greco Alexis Tsipras ha superato l'ostacolo parlamentare e ora passa la palla all'Eurogruppo di lunedì. Il parlamento greco ha approvato senza sorprese nella notte tra giovedì e venerdì l'ennesima serie di misure di austerità e riforme strutturali che Atene deve attuare nei prossimi

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Nasce in Cina una nuova roadmap per la cooperazione internazionale

    Pechino - Il vertice politico di Yanqi Lake con 29 tra Capi di Stato e di Governo si chiude con l'individuazione di una strada comune per realizzare la strategia One Belt One Road lanciata quattro anni fa dalla Cina. Per l'Italia del premier Paolo Gentiloni lo snodo vero sta nei tre punti chiave

    – dal nostro corrispondente Rita Fatiguso

    • Econopoly

    Il Venezuela, il fallimento socialista ed il grande silenzio della sinistra

    Il Venezuela è nel caos più totale. Crisi politica, sociale, economica. In altre parole, ci troviamo di fronte all'ennesimo fallimento dell'ideologia socialista. Uno degli aspetti più incredibili di questa triste vicenda è il silenzio assordante della classe intellettuale e dirigente di sinistra. Se, infatti, durante il periodo Chavista (1999-2013), il Venezuela ci è stato spesso, erroneamente, presentato come una storia economica di grande successo, nel corso di questi ultimissimi anni la retor...

    – Giovanni Caccavello

1-10 di 992 risultati