Persone

Alessandro Profumo

Alessandro Profumo, nato il 17 febbraio del 1957 a Genova, è Amministratore Delegato di Leonardo S.p.a. dal 16 maggio 2017.

Si è laureato con lode in Economia Aziendale presso l'Università Luigi Bocconi. Nel 1977 inizia a lavorare al Banco Lariano, dove rimane per dieci anni. Nel 1987 entra in McKinsey & Company e due anni dopo diventa, per la Bain, Cuneo & Associati, responsabile delle relazioni con le istituzioni finanziarie e di progetti di organizzazione e sviluppo integrati.

Nel 1991 lascia il settore della consulenza aziendale per ricoprire l'incarico di Direttore Centrale responsabile dei settori bancario e parabancario per la RAS - Riunione Adriatica di Sicurtà.

Nel 1994 entra al Credito Italiano (oggi UniCredit) dove viene nominato Condirettore Centrale, con l'incarico di responsabile della direzione pianificazione e controllo di gruppo. Un anno dopo ricopre la carica di Direttore Generale e, nel 1997, viene nominato Amministratore Delegato del Gruppo UniCredit, carica che mantiene sino a settembre 2010.

Nel febbraio 2012 viene nominato dal Commissario europeo per il Mercato Interno e i Servizi a far parte di un gruppo di esperti europei “High Level Expert Group” per valutare il funzionamento del settore bancario nell'Unione Europea e per individuare possibili misure per riformarne la struttura.

Da aprile 2012 ad agosto 2015 è Presidente della Banca Monte dei Paschi di Siena. Da settembre 2015 a maggio 2017 è Consigliere e Presidente di Equita SIM.

A livello internazionale ha ricoperto la carica di Presidente della European Banking Federation a Bruxelles e dell'International Monetary Conference a Washington. Ha fatto inoltre parte dell'International Advisory Board di Itaú Unibanco (Brasile) ed è stato membro del Supervisory Board di Sberbank (Russia). Dal 2011 al 2014 è stato Consigliere del Consiglio di Amministrazione di Eni. Nel luglio del 2015 è stato cooptato nuovamente nel CdA di Eni, carica cessata ad aprile 2017 con l'assemblea di approvazione del bilancio.

Altri incarichi

E' stato inoltre membro del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo di Mediobanca e membro del Consiglio di Amministrazione dell'Università Luigi Bocconi. Profumo è stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere al Merito del Lavoro nel 2004. E' Consigliere della Fondazione Together To Go (TOG).

Alessandro Profumo è sposato dal 1977 con Sabina Ratti ed ha un figlio, Marco.

Ultimo aggiornamento 07 giugno 2017

Ultime notizie su Alessandro Profumo
    • News24

    Al via la nuova Spac di Equita e Pep

    Una nuova Spac è pronta ad arrivare sul mercato. A lanciarla saranno una banca d'affari come Equita, il brand fondato da Francesco Perilli, e Private Equity Partners, il gruppo fondato da Fabio Sattin e Giovanni Campolo.

    – Carlo Festa

    • News24

    Il premier canadese incontra Boccia: collaboriamo

    Non poteva mancare il mondo dell'economia nel viaggio italiano del primo ministro del Canada, Justin Trudeau: ieri pomeriggio si è recato in Confindustria, accolto dal presidente, Vincenzo Boccia. Un confronto a porte chiuse per parlare di commercio estero e dello scenario globale, approfondendo lo

    – Nicoletta Picchio

    • News24

    Leonardo, a Moretti buonuscita da 9 milioni

    A due giorni dalla nomina di Alessandro Profumo al vertice di Leonardo, il colosso italiano della difesa ha reso noto il trattamento riservato all'ex amministratore delegato: Mauro Moretti riceverà «un'indennità compensativa e risarcitoria» di 9,26 milioni di euro, oltre alle competenze di fine

    • News24

    Dal Papa al principe di Galles: così l'AW 139 è diventato un bestseller tra i cieli

    E' uno dei jolly su cui Leonardo (ex Finmeccanica) ha puntato e continua a puntare nell'elicotteristico. E, a giudicare dagli ultimi conti trimestrali presentati dal gruppo qualche giorno fa, se il settore è riuscito almeno in parte a lasciarsi alle spalle il periodo particolarmente negativo del

    – di Celestina Dominelli

    • News24

    Fine annunciata per la ex Lucchini

    Siamo all'ultimo capitolo di una tipica storia italiana. E il copione è quello solito: dopo decenni di interventi pubblici, cambi di management, piani industriali scritti e buttati al macero, e il tentativo finale di "salvataggio arabo" è arrivato l'inevitabile redde rationem. La responsabilità è

    – di Claudio Gatti

    • News24

    Derivati Mps, ecco i rilievi a Viola e Profumo

    Non solo i derivati Alexandria e Santorini non sono stati conteggiati correttamente nel bilancio del Monte dei Paschi di Siena anche dopo il 2012; ma se le perdite causate dai due derivati fossero subito emerse, ci sarebbero «dubbi sul percorso che avrebbe assunto l'aiuto di Stato richiesto alla

    – Sara Monaci

    • News24

    Mps, il Gip decide l'imputazione coatta per Profumo e Viola

    Notizie inattese nel caso Mps. Per l' ex presidente Alessandro Profumo e l' ex ad Fabrizio Viola il gip di Milano ha deciso l' imputazione coatta, dopo che la procura della Repubblica aveva invece chiesto di archiviare le accuse di aggiotaggio e falso in bilancio. Al centro della vicenda ci sono i

    – di Sara Monaci

    • News24

    Europa in rialzo in attesa summit Trump-Xi. A Milano giù Mediaset

    Gli acquisti su energia e utility sostengono le Borse europee in una seduta transitoria attenta soprattutto agli atteggiamenti divergenti di Bce e Fed sul tema del supporto alle rispettive economie - con Draghi a precisare di non ritenere adeguata al momento una revisione delle politiche attuali e

    – di Eleonora Micheli e Andrea Fontana

    • News24

    Padoan difende le nomine Etica, il Tesoro riscrive la direttiva Saccomanni

    Il ministero dell'Economia ha riscritto in zona Cesarini la direttiva Saccomanni del 2013 sulle nomine dei cda delle società controllate dallo Stato eliminando i requisiti rafforzati di onorabilità, che prescrivevano tra l'altro l'ineleggibilità per chi fosse rinviato a giudizio tra l'altro per

    – di Gianni Dragoni

1-10 di 1322 risultati