Le nostre Firme

Alberto Orioli

    • News24

    Arrampicata sportiva, il piacere delle mani sulle rocce

    L'uomo di pianura «si arrampica», il climber «arrampica». Cade la forma riflessiva, il verbo si assolutizza. Perde senso quel cenno a un'egolatria spicciola e autoriferita, retaggio fanciullesco. L'arrampicata, con il suo brivido, non sconvolge solo le leggi della fisica e della gravità, ma anche

    – di Alberto Orioli

    • News24

    Dall'approccio «punitivo» un boomerang per i precari

    Rendere più convenienti i contratti full time rispetto a quelli a tempo ha una logica. Farlo con l'aumento dei contributi per i contratti a termine e con il ritorno del balzello burocratico delle causali per i loro rinnovi non è la stessa cosa. Tuttavia sembra essere questa la strada annunciata

    – di Alberto Orioli

    • News24

    Il ruolo irrinunciabile dei corpi intermedi

    Sollecitando sul Sole 24 Ore un dibattito su nuovi lavori e nuove regole nell'era della Gig economy, Alberto Orioli ha citato il «sistema virtuoso dei voucher» come esperienza italiana di mercato del lavoro "bruciata" da un approccio politico-regolamentare rigido, datato. Un'angolatura incapace -

    – di Giorgio Vittadini

    • News24

    Se l'analfabetismo digitale fa più paura della «Gig economy»

    Il dibattito aperto da Alberto Orioli su questo giornale, soprattutto per approccio e contenuti è un ulteriore tentativo, spero fruttuoso, per riaprire con connotati post-ideologici il discorso pubblico sul lavoro. Sono già visibili gli effetti della vigilia della grande trasformazione del lavoro,

    – di Marco Bentivogli

    • News24

    Non è tempo di amarcord per il collocamento pubblico

    E' un bene aver dato centralità al tema delle politiche attive del lavoro. Una brutta definizione che indica la volontà di coprire, una volta per tutte, il divario tra chi cerca e chi offre lavoro e di creare forme di assistenza per chi cerchi o abbia perso il lavoro. Ma guai a tornare al

    – di Alberto Orioli

    • News24

    il tempo di nuove tutele e dei «diritti 4.0»

    Per stare al passo di un futuro digitale che è già dentro le nostre vite quotidiane e gli ambienti di lavoro, Alberto Orioli e Il Sole 24 Ore hanno lanciato una sfida che costringe a un ripensamento delle regole del diritto del lavoro. Sulla scia di alcune suggestioni del dibattito, vorrei andare

    – di Marina Brollo

    • News24

    Come usare il metodo «trial and error»

    La serie di articoli lanciata da Alberto Orioli su questo giornale fornisce uno spaccato vivido e realistico del lavoro attuale e e circoscrive la questione che da unità al quadro: quale la base comune di un intervento dei decisori politici e sindacali per promuovere il decent work ai nostritempi .

    – di Bruno Caruso

    • News24

    I moniti dell'Europa non sono tutti uguali

    Se il vicepresidente della Ue Valdis Dombrovskis chiede all'Italia e al nuovo governo di rispettare gli impegni sulla riduzione del debito, dice una cosa che innanzitutto preme a noi come italiani.Il 132% di rapporto debito/Pil non è sostenibile a lungo e ogni anno divora oltre 60 miliardi di

    – di Alberto Orioli

    • News24

    Protezioni in linea con la modernità

    Pur prendendo implicitamente spunto dalla sentenza torinese sui fattorini di Foodora, il tema posto da Alberto Orioli investe, al fondo, il senso stesso del diritto del lavoro nel tumultuoso contesto della Quarta Rivoluzione Industriale.

    – di Riccardo Del Punta

    • News24

    Una base comune di regole nel nome del «decent work»

    Il quadro presentato da Alberto Orioli sul «lavoro ai tempi di Blade Runner» è così sconvolgente che deve scuoterci tutti: deve imporci di pensare e agire in termini nuovi con coraggio e mente aperta. La sfida riguarda tutti quelli che hanno responsabilità per influire su questo futuro.

    – di Tiziano Treu

1-10 di 583 risultati