Le nostre Firme

Alberto Negri

    • News24

    L'importanza della «filiera africana»

    A essere un po' maliziosi ma anche realisti si potrebbe affermare che il viaggio del primo ministro Paolo Gentiloni in Africa è segnato da una diplomazia "a tutto gas", in gran parte con il marchio Eni. Non c'è niente di esotico in questa missione.

    – di Alberto Negri

    • News24

    L'Egitto di al Sisi alla guerra contro l'Isis

    Non è una moschea qualunque quella scelta dai jihadisti per compiere uno degli attentati più sanguinari nella storia dell'Egitto. La moschea di Rawdah, nel nord del Sinai egiziano, è considerata una "zawia", un luogo di riferimento per i fedeli sufi, il ramo più spirituale dell'islam, ritenuto

    – Alberto Negri

    • News24

    E la jihad adesso fa tremare l'Egitto

    Non ci si poteva illudere che la caduta di Raqqa e la sconfitta dell'Isis potessero rappresentare la fine del terrorismo e del jihadismo nel mondo arabo-musulmano neppure in Occidente. Il massacro alla moschea sufi del Sinai è l'ennesimo promemoria insanguinato.

    – di Alberto Negri

    • News24

    «A Srebrenica fu genocidio»: Mladic condannato all'ergastolo

    Il tribunale penale internazionale dell'Aja per i crimini nella ex Jugoslavia (Tpi) ha condannato all'ergastolo, in primo grado, l'ex generale Ratko Mladic, ex comandante dell'esercito serbo bosniaco, per genocidio e crimini di guerra e contro l'umanità perpetrati durante la guerra in Bosnia

    – di Alberto Negri

    • News24

    Assad (e gli altri) alla corte dello zar

    In Medio Oriente finisce una guerra, quella contro l'Isis, e forse ne comincia un'altra. I vertici della repubblica islamica degli ayatollah, in vista del vertice trilaterale di oggi a Sochi sulla Siria con Russia e Turchia - già preceduto da un incontro tra Putin e Assad - hanno dichiarato che la

    – Alberto Negri

    • News24

    Macron grande mediatore tra Libano e sauditi

    Nel Golfo e in Medio Oriente la pace e la guerra, così come la ricchezza delle nazioni e la miseria dei popoli, corrono su un filo teso e sottile. La Francia conosce bene questo gioco dove ancora compone e scompone i vecchi frammenti dell'impero coloniale con qualche mai sopita ambizione di

    – di Alberto Negri

    • News24

    Che fine hanno fatto i 4mila jihadisti di Raqqa?

    Il dopo-guerra della lotta al terrorismo è ancora più complicato della guerra. E' un conflitto dove in Siria coabitano, tra le tensioni, ambiziosi attori regionali e superpotenze, è un altro capitolo del confronto tra sunniti e sciiti e dello scontro all'interno dello stesso campo sunnita dove gli

    – di Alberto Negri

    • News24

    Ogni luogo diventa Taksim

    Soffia forte il Poyraz, il vento di Nord Est, dalle stradi laterali che portano a Piazza Taksim, il cuore di Istanbul. Aprendo il taccuino del Bosforo trovo sempre meno nomi da chiamare, dalla A di Ahmet Altan all'Ypsilon di Yavuz Baydar, il primo in carcere, il secondo in esilio da noi. Sono oltre

    – di Alberto Negri

    • News24

    Ogni luogo diventa Taksim

    Soffia forte il Poyraz, il vento di Nord Est, dalle stradi laterali che portano a Piazza Taksim, il cuore di Istanbul. Aprendo il taccuino del Bosforo trovo sempre meno nomi da chiamare, dalla A di Ahmet Altan all'Ypsilon di Yavuz Baydar, il primo in carcere, il secondo in esilio da noi. Sono oltre

    – Alberto Negri

    • News24

    Così Trump e Putin si «spartiscono» la Siria lasciando i confini invariati

    «Con Trump abbiamo un dialogo normale, lui è a suo agio a conversare come me, peccato che non siamo ancora riusciti a esaminare l'intero spettro delle nostre relazioni», ha detto Putin durante il summit vietnamita dell'Apec. In realtà i due, pur senza un vertice formale, hanno fatto di più di

    – di Alberto Negri

1-10 di 1415 risultati