Persone

Alberto Nagel

Alberto Nicola Nagel è nato il 7 giugno del 1965 a Milano ed è manager italiano, amministratore delegato di Mediobanca ed ex Vicepresidente di Assicurazioni Generali.

Conseguita la maturità classica presso l'Istituto Leone XIII di Milano, si è laureato in Economia Aziendale presso l'Università Bocconi.

Entrato in Mediobanca nel 1991, assume incarichi di responsabilità viia via crescente per diventare Funzionario il 1º aprile 1995 e Direttore Centrale il 1º febbraio 1998.

Nel 2002 diventa Vice Direttore generale ed a partire dall'aprile del 2003 è, sempre in Mediobanca, Direttore generale.

E' sotto la direzione manageriale di Nagel che avviene l'espansione del Corporate & Investment banking di Mediobanca sui mercati esteri con le nuove sedi di Parigi (2004), Mosca e Lussemburgo (2005), Francoforte, Madrid e New York (2007), Londra (2008), Istanbul (2013).

Il 21 giugno del 2013 presenta alla comunità finanziaria nazionale ed internazionale il piano strategico triennale 2014-2016 del grupppo bancario, che viene accolto positivamente e considerato da più parti come una svolta per il capitalismo italiano.

Nagel è stato anche Vicepresidente delle Assicurazioni Generali (una delle partecipate di Mediobanca) fino al 2012, quando, con l'entrata in vigore dell'articolo 36 del dl "salva-Italia", che bandisce i doppi incarichi negli organi di gruppi finanziari, ha dovuto rassegnare le dimissioni da consiglio.

Alberto Nagel è sposato e padre di due figli.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Alberto Nagel
    • News24

    Ieo-Monzino, passa ai voti la linea «no profit»

    Semaforo rosso all'offerta d'acquisto per il gruppo Ieo-Monzino, struttura ospedaliera e di ricerca milanese ai vertici in Europa tra i cui soci c'è un parterre finanziario che vede le principali banche e assicurazioni italiane oltre a grandi gruppi industriali: da Mediobanca a Intesa Sanpaolo fino

    – Carlo Festa

    • Agora

    UniCredit, Poste, Mps e sottilette Kraft: questa settimana forse ho capito che

    Tra il 13 e il 17 febbraio, mentre in Europa le borse hanno mediamente guadagnato l'1% (e Milano pure), forse ho capito che 1. UniCredit (+2,06% in settimana) procede placidamente nel più grande aumento di capitale di sempre per l'Italia (13 miliardi). Il ceo Jean Pierre Mustier, comprensibilmente affacendato di questi giorni, giovedì si è comunque ritagliato il tempo per un salto in Piazzetta Cuccia, al patto Mediobanca ("Ci ha fatto una grande cortesia", ha commentato Alberto Nagel). Evidem...

    – Marco Ferrando

    • News24

    Mediobanca, patto verso la riconferma

    Una stretta di mano in Piazzetta Cuccia tra il ceo di UniCredit, Jean Pierre Mustier, e l'ad di Mediobanca, Alberto Nagel, ha voluto forse smentire le voci di disaccordo al vertice tra la banca d'affari e il suo primo azionista (con l'8,56%). Al termine della riunione , durata appena una decina di

    • News24

    Mediaset-Vivendi, entro il mese i francesi in udienza all'Agcom

    Tutti i "mediatori" sono per la pace. Dopo Tarak Ben Ammar, che era stato il sensale dell'accordo di aprile tra Mediaset e Vivendi, ieri anche l'ad di Mediobanca, Alberto Nagel, ha auspicato una soluzione "amichevole". «Perchè - ha osservato - la statistica dice che operazioni non cordate sono

    • News24

    Unicredit, Nagel: «L'operazione avrà esito positivo»

    «Da quello che possiamo vedere l'aumento di capitale di Unicredit è un'operazione ben impostata, che ha L'apprezzamento degli investitori e che a mio avviso avrà esito positivo». Lo ha detto il ceo di Mediobanca, Alberto Nagel, durante la conference call con le agenzie stampa sui conti del primo

    • News24

    Nel summit con Nouy in Bankitalia spunta il tema della trasparenza

    La trasparenza del processo decisionale della Vigilanza Bce e' stata evocata nel corso del summit svoltosi a Roma nella sede della Banca d'Italia tra la presidente del Consiglio di Vigilanza di Francoforte, Daniele Nouy, e i capi operativi delle banche italiane vigilate direttamente dalla Bce.

    • Agora

    Sfida tra Mediobanca e Intesa Sanpaolo per Generali: occhi puntati sull'Ad Nagel

    I riflettori, nella scalata di Intesa Sanpaolo a Generali, sono anche puntati su Alberto Nagel, l'amministratore delegato di Mediobanca che del Leone di Triste è principale azionista assieme a Del Vecchio e Caltagirone. Tra i rumors di questa nuova contesa del capitalismo italiano, c'è anche quello che vorrebbe il manager sotto la pressione dell'attacco di Intesa Sanpaolo. Resta da capire se questo scenario sia più o meno credibile in quanto già in passato Nagel veniva dato come indebolito alla ...

    – Carlo Festa

    • News24

    A Piazza Affari la partita si sposta su Mediobanca

    Volumi straordinari. Quasi eccessivi, sostiene chi è abituato a monitorare da vicino i movimenti del titolo Mediobanca. Ieri le azioni di Piazzetta Cuccia hanno chiuso in progresso del 5,52% a 8,58 euro con oltre 19,2 milioni di pezzi passati di mano: il 2,2% del capitale. Parecchio se si pensa che

    – Marigia Mangano

    • News24

    Perchè per arrivare al Leone si punta a Mediobanca

    Ieri il titolo ha guadagnato il 5,58% con volumi straordinari. Il mercato scommette sul possibile interesse di Intesa per Mediobanca come strada alternativa per arrivare alla conquista di Generali. Volumi straordinari. Quasi eccessivi, sostiene chi è abituato a monitorare da vicino i movimenti del

    – di Laura Galvagni e Marigia Mangano

1-10 di 450 risultati