Persone

Alberto Maria Musy

Alberto Maria Musy è nato il 16 novembre 1966 a Torino ed ivi deceduto il 23 ottobre del 2013, avvocato e docente universitario.

Già consigliere comunale, nel 2012 è stato proposto per la candidatura alla poltrona di sindaco di Torino col sostegno, tra gli altri, de il Nuovo Polo, l'Udc, Pli e Fli ma no ha potuto partecipare alla competizione elettorale per essere stato vittima, la mattina del 21 marzo 2012, di un attentato poi rivelatosi mortale.
Iscritto all’ordine degli avvocati di Torino fin dal 1994 ha sempre affiancato all’esercizio della professione un’intensa attività scientifica ed accademica.

A partire dal 2004 è diventato professore ordinario di diritto privato comparato all’Università del Piemonte Orientale di Novara "Amedeo Avogadro" e nel 2009 è stato visiting professor di European Law, nella Cardozo Law Faculty di New York.

In qualità di avvocato dello studio legale Musy Bianco e associati, la sua attività era collegata all’assistenza nella pianificazione e nella gestione del governo dell’impresa, e nei passaggi generazionali.

Inoltre è stato consigliere di amministrazione di alcune aziende e socio di Non-Executive Directors Community, che riunisce i consiglieri di amministrazione non esecutivi e indipendenti.
Si era laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Torino ed aveva conseguito nel 1995 il Master of Laws alla University of California, Berkeley.

Fra il 1997 e il 2003 aveva vinto borse di studio e sviluppato progetti di ricerca presso la Cal, la McGill University di Montreal, l’International Center for Economic Research Torino, l’Università Jean Moulin di Lione e la Maison de Sciences Humaines di Nantes.

Tra il 2001 ed il 2003 aveva ricoperto la posizione di docente di diritto comparato alla Bocconi e nel 2001 è stato docente alla facoltà di diritto dell’Académie de Nantes.

E' stato membro dell'Associazione Italiana di Diritto Comparato e della Società Italiana di Diritto ed Economia, del Centro Studi e Documentazione Luigi Einaudi di Torino e autore di alcune ricerche sulla diffusione del modello giuridico anglo-americano in Italia.

Il suo presunto uccisore Francesco Furchì è stato condannato in primo grado, nel gennaio del 2015, all'ergastolo, contro il provvedimento di condanna i legali di Furchì, che continua a proclamarsi innocente, hanno presentato, nel mese di giugno del corrente anno, ricorso in appello.

Alberto Maria Musy era sposato con Angelica Corporandi D'Auvare ed aveva quattro figlie.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016