Persone

Alberto Contador

Alberto Contador Velasco è nato a Madrid il 6 dicembre del 1982, è alto 176 cm, pesa 62 Kg ed è un ciclista su strada. Nonostante la sua giovane età ha già al suo attivo il raggiungimento di traguardi che lo avvicinano ai grandi campioni della storia del ciclismo.

E' il vincitore dell'ultima edizione 2015 Giro d'Italia.

Diventato professionista nel 2003, già al Tour de France del 2005 si mette in evidenza come uno dei giovani più promettenti. Nel 2007, a soli 24 anni, vince il suo primo Tour de France, dopo la squalifica del danese Rasmussen. L'anno successivo non può difendere la maglia gialla perché la sua squadra, a causa di numerosi scandali in cui era rimasta coinvolta, non è invitata al Tour. Arriva quindi al Giro d'Italia ma in pessime condizioni fisiche. Pur senza preparazione specifica, Alberto Contador riesce a conquistare la vittoria della maglia rosa, rendendo la vittoria del Giro un risultato ancor più sorprendente.

Sempre nel 2008 conquista per prima volta anche la vittoria alla Vuelta a España, vittoria poi ripetuta nel 2012 e nel 2014.

Nella classifica generale dei migliori ciclisti del mondo spicca per essere uno dei 6 corridori ad aver vinto tutti e tre i grandi Giri ciclistici: Giro d'Italia (nel 2008), Tour de France (nel 2007 e 2009) e Vuelta a España (nel 2008, 2012 e 2014).

Contador inizia la stagione 2015 con l'obiettivo di centrare la "doppietta" Giro-Tour, riuscita solo a sei corridori nella storia e mai più verificatasi dal 1998.

La sua tenacia è stata premiata con la vittoria della novantottesima edizione del Giro d'Italia che lo ha visto sul podio del vincitore il 31 maggio del 2015, col tempo di 88 ore 22 minuti e 25 secondi in classifica generale, immediatamente sopra il ciclista italiano Aru Fabio secondo classificato con 88 ore 24 minuti e 18 secondi.

Contador è inoltre uno dei pochissimi ciclisti ad aver vinto Giro e Vuelta nello stesso anno. Nel 2009 torna a correre al Tour de France, scontrandosi con atleti del calibro di Lance Armstrong,suo compagno di squadra ma al tempo stesso, suo grande avversario. Nonostante la dura competizione e la pressione psicologica, Alberto Contador conquista il suo secondo Tour con un ampio margine sugli avversari, riconfermandosi un grande campione nel panorama del ciclismo internazionale.

Nel 2012 viene squalificato dal Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) per due anni, con efficacia retroattiva, in quanto il fatto incriminato, ossia la riscontrata positività al clenbuterolo nella misura di 50 picogrammi per millilitro - quantità infinitamente piccola e irrilevante ai fini della prestazione ma al di sopra della misura consentita dalle norme atidoping - risaliva al 24 agosto del 2010. Contador sì è difeso sostenendo che le tracce di clenbuterolo riscontrate sarebbero da imputare alle bistecche che avrebbe mangiato nelle ore immediatamente precendenti all'esame, trattandosi di elemento chimico spesso utilizzato negli allevamenti per favorire la crescita del bestiame,

Il TAS a proposito di tale vicenda ha affermato che pur non essendo nella fattispecie provato il doping, tuttavia la sola presenza di anabolizzanti rappresenta di per se stessa condizione sufficiente per squalificare Contador.

Il 5 novembre 2011 ha sposato Macarena Pescador nella chiesa di Santo Domingo de Silos, vicinio Madrid.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Alberto Contador
    • News24

    Parigi-Nizza 2017: Contador attacca ma la maglia gialla è di Henao

    A vincere l'ottava e ultima tappa, di 115.5 chilometri sul circuito della cittadina affacciata sulla Costa Azzurra, è lo spagnolo De La Cruz davanti al connazionale Alberto Contador. ... Dopo continui sali-scendi con 5 Gran Premi della Montagna, Contador riesce ad infilarsi nel gruppetto dei 14 corridori di testa. ... Dopo l'ultima asperità di giornata, il Col d'Eze, sono tre spagnoli a giocarsi la tappa: Contador, Soler e De La Cruz.

    – a cura di Datasport

    • News24

    Vuelta 2016: ultima tappa a Cort Nielsen, Quintana re

    Magnus Cort Nielsen vince in volata l'ultima tappa della Vuelta 2016, 105 chilometri di passerella da Las Rozas a Madrid. Il danese alza le braccia di fronte al pubblico della capitale spagnola, che festeggia il trionfo di Nairo Quintana. Il colombiano conquista la prima Vuelta in carriera al

    – a cura di Datasport

    • News24

    Vuelta 2016, 20a tappa: Froome ci prova, Quintana resiste e trionfa

    Nairo Quintana resiste agli attacchi di Chris Froome, difende il vantaggio di 1'21" sul britannico del Team Sky e ipoteca il successo alla Vuelta di Spagna alla prima partecipazione. Il colombiano della Movistar conserva la maglia rossa nella 20esima e penultima tappa, 193 km da Benidorm all'Alto

    – a cura di Datasport

    • News24

    Vuelta 2016, 19a tappa: Froome vola, Quintana si salva

    Uno spettacolare Chris Froome vince la 19esima tappa e riapre i giochi della Vuelta di Spagna 2016. Il britannico del Team Sky stravince la cronometro individuale di 37 km da Xabia a Calp in 46'33" e rimonta 2'16" alla maglia rossa Nairo Quintana che limita i danni e conserva un vantaggio di 1'21".

    – a cura di Datasport

    • News24

    Vuelta 2016, 18a tappa: urlo Cort Nielsen, quarto Bennati

    Impressionante volata di Magnus Cort Nielsen che vince la 18esima tappa della Vuelta di Spagna, 200 km da Requena a Gandia. Lo sprinter danese della Orica-BikeExchange si impone con uno scatto poderoso battendo il tedesco Arndt e il lussemburghese Drucker, quarto l'aretino Daniele Bennati, ancora

    – a cura di Datasport

    • News24

    Vuelta 2016, 15a tappa: capolavoro Brambilla, Quintana ipoteca la maglia rossa

    Gianluca Brambilla firma la seconda straordinaria vittoria di un italiano alla Vuelta di Spagna trionfando nella 15esima tappa, di 118,5 chilometri da Sabinanigo a Sallent de Gallego Aramon Formigal. Il corridore della Etixx-Quickstep si impone davanti a Nairo Quintana con arrivo in salita. Terzo

    – a cura di Datasport

    • News24

    Vuelta 2016, 7a tappa: vince Van Genechten, cade Contador

    Peccato per Daniele Bennati che deve accontentarsi della seconda posizione alle spalle di Jonas Van Genechten nella 7a tappa della Vuelta di Spagna, 158 km da Maceda a Puebla de Sanabria, una frazione molto impegnativa e con diversi strappi. L'esito finale è arrivato alle sprint, col gruppo che ha

    – a cura di Datasport

    • News24

    Vuelta 2016, 3a tappa: colpo Geniez, Fernandez in rosso

    Impresa di Alexander Geniez che vince la terza tappa della Vuelta di Spagna 2016, 176 km da Marin a Dumbria Mirador de Ezaro. Il francese, in fuga con Serry e Pellaud, ha resistito sulle durissime rampe del muro finale e ha tagliato il traguardo prima dei big Valverde, Froome e Chaves, giunti con

    – a cura di Datasport

    • News24

    Il body di Elia sfida il centesimo

    La rincorsa di Elia Viviani all'alloro olimpico nel ciclismo su pista è iniziata a 10mila chilometri da Rio: in via Lambruschini 23, in quell'angolo di Milano dove le architetture avveniristiche del Politecnico si fondono con le case operaie degli anni 50. Nell'edificio B19, ha sede la galleria del

    – di M.L.C.

    • News24

    Froome in giallo forte di distacchi cumulati giorno per giorno

    Giornataccia per i colori italiani. Doveva essere l'ultima occasione per Fabio Aru per cercare di salire sul podio e invece è crollato sulla salita finale arrivando al traguardo con 17 minuti di ritardo: esce anche dalla top ten e deve accontentarsi del 13° posto nella classifica generale. Il

    – Giorgio Squinzi

1-10 di 260 risultati