Aziende

Airbnb

L'azienda Airbnb è stata fondata nell'agosto del 2008, ha sede principale a San Francisco (California), conta 21 uffici nel mondo e 3000 dipendenti. Il portale di annunci che permette di pubblicare e prenotare alloggi in 34000 città e 191 paesi, sia dal pc e da cellulare, è stato creato da Joe Gebbia, Brian Chesky e Nathan Blecharczyk.

Nato da un'idea di Brian e Joe, che per primi offrirono a pagamento ai turisti delle stanze del loro loft a San Francisco per contribuire alle spese del proprio affitto, il business si è sviluppato in pochi anni, dopo l'intervento dell'incubatore Y Combinator e degli investimenti milionari di Greylock Partners e Sequoia Capital. Socio investitore di Airbnb è anche l'attore e partner della A-Grade Investments, Ashton Kutcher.

Il valore della piattaforma di home-sharing più utilizzata al mondo, Airbnb, è di circa 30 miliardi di dollari (dati luglio 2016) secondo Equidate, un mercato dove vengono scambiate le azioni di società tecnologiche non quotate. In Italia nel 2015 ci sono stati 83000 host registrati che hanno guadagnato affittando stanze o appartamenti una media di 2300 euro all'anno.

Ultimo aggiornamento 13 gennaio 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Joe Gebbia | Airbnb | California | Y Combinator | Brian Chesky | Nathan Blecharczyk | Greylock Partners | Nato | Ashton Kutcher |

Ultime notizie su Airbnb
    • News24

    Airbnb scrive alla Sec: azioni anche agli «host fedeli»

    Sarà dunque interessante vedere se a rompere il ghiaccio sarà Airbnb. ... Airbnb, ha dichiarato al sito Axios il Ceo Brian Chesky, «non sarebbe nulla» senza le persone che mettono a disposizione le proprie case per affitti di breve durata. Formula fortunata, ma anche causa di più di un contenzioso nel mondo e la reazione di diversi governi, che hanno incominciato a pretendere permessi e regole più stringenti, anche a San Francisco, sede di Airbnb.

    – di Alberto Annicchiarico

    • News24

    Affitto breve, i rendimenti premiano il centro. In periferia meglio il «4+4»

    E anche se i più presenti sui siti specializzati come Airbnb sono i mono e i bilocali, i migliori rendimenti si ottengono con metrature maggiori: «Contrariamente a ciò che si pensa gli alloggi medio-grandi performano meglio, a patto di non affittarne le singole stanze».

    – di Dario Aquaro e Cristiano Dell'Oste

    • Info Data

    Airbnb e il business, l'1% degli inserzionisti gestisce o possiede più di dieci alloggi

    Airbnb è quella piattaforma che consente a chiunque possieda un appartamento di affittarlo a turisti di passaggio. ... Almeno questo è quello che sostiene Vincenzo Patruno, civic hacker e membro dell'associazione OnData, che ha estratto ed analizzato le informazioni relative a tutti gli appartamenti in affitto su Airbnb sul territorio italiano. ... Come a dire che, volendo alloggiare da queste parti con Airbnb, si ha una possibilità su cinque di essere ospitati da una di queste realtà.

    – Riccardo Saporiti

    • Econopoly

    Nava si è dimesso dalla Consob. Ma quante sono e cosa fanno le authority?

    L'autore di questo post è Corrado Griffa, manager bancario ed industriale (CFO, CEO), consulente aziendale in Italia e all'estero, giornalista pubblicista - Il mondo è complesso, e per renderlo un poco più complesso che cosa c'è di meglio che farlo controllare da una, anzi: tante e crescenti, "authority"? Che cosa sono, che cosa fanno (e/o non fanno), quanto costano e quante sono? E soprattutto, si coordinano fra loro nell'encomiabile compito di controllare come funzionano concorrenza, rispett...

    – Econopoly

    • NovaCento

    Blockchain: un nuovo paradigma di democrazia (sindacale)

    E' comune riferirsi a Airbnb, Uber come a piattaforme della "sharing economy" anche se non è del tutto corretto: queste attività in realtà sono basate sulla aggregazione più che sulla condivisione.

    – ADAPT

    • Info Data

    Airbnb, l'1% degli inserzionisti gestisce o possiede più di dieci alloggi

    Airbnb è quella piattaforma che consente a chiunque possieda un appartamento di affittarlo a turisti di passaggio. ... Almeno questo è quello che sostiene Vincenzo Patruno, civic hacker e membro dell'associazione OnData, che ha estratto ed analizzato le informazioni relative a tutti gli appartamenti in affitto su Airbnb sul territorio italiano. ... Come a dire che, volendo alloggiare da queste parti con Airbnb, si ha una possibilità su cinque di essere ospitati da una di queste realtà.

    – Riccardo Saporiti

    • News24

    Per le case Airbnb un codice identificativo, 100mila euro di multa per gli abusivi

    Il ministro del Turismo Gian Marco Centinaio lo ha promesso da subito: «Basta con le praterie con poche regole» diventate sterminate nell’era della sharing economy grazie anche all’avvento delle piattaforme on line (solo Airbnb in... Ma l’adempimento non è stato rispettato da tutti gli operatori e la stessa Airbnb ha fatto ricorso al Tar. ...come ad esempio Airbnb (trentamila gli annunci pubblicati in regione) scatta l'obbligo di indicare sugli annunci di pubblicità,...

    – di Marzio Bartoloni

    • Econopoly

    I millennials non sono fighi: sono incompresi, poveri e sfruttati

    A mio avviso i millennials sono una generazione incompresa. Anzi non sono solo incompresi: sono incompresi, poveri e in ultima istanza sfruttati. Consigliata la lettura ai tutti i marketing manager B2C che devono allocare budget ad autunno, risparmierete molti soldi in consulenze. Sconsigliato per sognatori, gente sensibile e idealisti. Ora andiamo per ordine. Esiste una mastodontica bibliografia (con la parola millennial - senza la esse, d'ora in poi in questo post) in Google Italia si trova...

    – Enrico Verga

1-10 di 601 risultati