Aziende

AgustaWestland

AgustaWestland è un’azienda italo-britannica di proprietà di Finmeccanica, che progetta e realizza elicotteri. A livello mondiale è attiva in Europa, Asia, America e Africa; opera nel settore aerospaziale, della difesa e nel mercato del sollevamento verticale attraverso una serie di joint venture e programmi di collaborazione con i principali produttori di elicotteri europei e americani. AgustaWestland conta su uno staff formato da 73,000 persone, di cui 59% in Italia e il restante 41% principalmente Negli Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia.
AgustaWestland è nata nel 2000 dalla fusione di Agusta e Gkn-Westland Helicopters, operazione decisa dalle controllanti Finmeccanica e Gkn Plc, al fine di creare un’azienda controllata pariteticamente. Nel 2004 Gkn Plc ha venduto la sua quota azionaria a Finmeccanica. Nel 2007 AgustaWestland ha rinominato parte del parco mezzi prodotto in associazione con altre aziende, che ora controlla totalmente. L’azienda ha realizzato l'Us-101 che dal 2009 trasporta il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su AgustaWestland
    • News24

    Decolla la «Milano mania» ed esplode la moda del taxi elicottero

    La decisione di Leonardo, tra i maggiori gruppi mondiali dell'aerospazio, difesa e sicurezza di aprire una base di manutenzione per gli elicotteri AgustaWestland a Milano Linate Prime, il terminal riservato ai voli privati business and leisure (viaggi d'affari e tempo libero), è a suo modo un segno

    – di Marco Morino

    • News24

    Farnesina, dai progetti all'estero 39 miliardi nelle casse delle aziende italiane

    Nel 2016 la Farnesina ha sostenuto 599 progetti all'estero (erano 437 nel 2015), nell'ambito di gare internazionali, che hanno coinvolto oltre 300 aziende italiane. A fare il punto sull'attività del ministero degli Affari esteri è un'indagine di Prometeia, pubblicata questa mattina, dal titolo: "Il

    – di Andrea Carli

    • News24

    Difesa Ue, integrazione frenata dai nazionalismi

    Se il tentativo italo-francese andrà a traguardo, a beneficiarne, con un occhio ai piani futuri, sarà l'Europa tutta che vuole accelerare verso una difesa comune, ma che sconta ancora, pur essendo il terzo mercato al mondo, una notevole frammentazione, con le industrie scarsamente supportate a

    – Celestina Dominelli

    • News24

    Dal Papa al principe di Galles: così l'AW 139 è diventato un bestseller tra i cieli

    E' uno dei jolly su cui Leonardo (ex Finmeccanica) ha puntato e continua a puntare nell'elicotteristico. E, a giudicare dagli ultimi conti trimestrali presentati dal gruppo qualche giorno fa, se il settore è riuscito almeno in parte a lasciarsi alle spalle il periodo particolarmente negativo del

    – di Celestina Dominelli

    • News24

    Il made in Italy «vola» in Cina

    L'Italia può fare la sua parte nella strategia cinese che punta a rafforzare l'aviazione. Entro il 2020 la Cina spenderà un trilione di yuan (153 miliardi di dollari) per lo sviluppo del settore, un maxi-budget che include la costruzione di nuovi aeroporti, in totale dovrebbero arrivare a 500,

    – di Rita Fatiguso

    • News24

    Leonardo, accordo in Algeria sugli elicotteri

    Leonardo-Finmeccanica compie un ulteriore passo avanti in un mercato, come quello del Maghreb, strategico per il settore elicotteristico. Così ieri il gruppo guidato da Mauro Moretti ha reso noto un accordo di collaborazione industriale e commerciale con il ministero della Difesa nazionale

    – Celestina Dominelli

    • News24

    Borse positive, nuovo rialzo di Piazza Affari

    Riparte il rally d'agosto per le Borse europee che, spinte dai nuovi massimi intraday del Dow Jones e dalla fiammata del greggio (che torna abbondantemente sopra i 43 dollari al barile), chiudono una seduta brillante tanto che lo Stoxx Europe 600, grazie a un rialzo dello 0,8%, si è riportato ai

    – di Cheo Condina

    • News24

    Leonardo: Moretti, a Farnborough sigleremo accordi per oltre un miliardo

    «Intendiamo mantenere la nostra presenza industriale negli elicotteri in Gran Bretagna e anche aumentarla. Abbiamo bisogno però che il governo britannico ci sostenga, che ci dia la possibilità di sviluppare nuove piattaforme, nuovi sistemi». Mauro Moretti ha presentato al salone aerospaziale di

    – Giovanni Dragoni

    • News24

    Tonfo sterlina e possibile cambio strategia in Uk: Leonardo Finmeccanica paga dazio

    Leonardo Finmeccanica paga pesantemente in Borsa l'effetto Brexit e,vista la sua esposizione a sterlina e Regno Unito, è il peggior titolo industriale del Ftse Mib con una flessione di oltre l'11%.Le azioni del gruppo aerospaziale scambiano in area 9 euro, tornando in pratica ai minimi segnati lo

    – di Andrea Fontana

1-10 di 236 risultati