Aziende

Milan

Squadra di calcio della città di Milano, insieme ai cugini antagonisti dell’Inter, l’A.C. Milan viene fondato nel 1899 su iniziativa di un gruppo di sportivi italiani e inglesi, appassionati per il neonato gioco del calcio. Il 13 aprile 2017 la proprietà è passata dopo 31 anni da Fininvest ai cinesi della cordata Rossoneri Sports Investment Lux guidata da Li Yonghong.

Numerosi i trofei nazionali e internazionali che sono stati vinti negli oltre cento anni di storia dal Milan: 18 campionati italiani di Seria A, 5 Coppe Italia, 6 Supercoppe Italiane, 7 Champions League (record italiano), 2 Coppe delle Coppe, 3 Coppe Intercontinentali, 5 Supercoppe Europee.

Diversi anche i record stabiliti dai rossoneri (questo è il colore della maglia del Milan, realizzata a strisce verticali), tra i quali quello di essere l’unica squadra ad avere vinto il campionato di Serie A senza subire nemmeno una sconfitta (nella stagione 1991-1992) e quello di essere squadra italiana ad aver vinto il maggior numero di Champions League.

Due sono state invece le grandi delusioni per i tifosi del Milan, coincise con le due retrocessioni in Serie B, avvenute nelle stagioni 1980-1981 e 1982-1983.

Dopo quest’ultima e il dissesto finanziario che la seguì, il Milan venne comprato nel 1986 dall’allora imprenditore in grande ascesa economica Silvio Berlusconi.

Grazie ai suoi imponenti investimenti finanziari per l’acquisto di grandi campioni (tra tutti il centravanti olandese Marco Van Basten), il Milan ha iniziato uno dei cicli più vincenti della sua storia.

Come Van Basten, tantissimi sono stati i giocatori di grande livello che hanno militato nelle file dei rossoneri: tra questi non si possono non ricordare Juan Alberto Schiaffino, Nils Liedholm, Gunnar Nordahl, Gianni Rivera, Ruud Gullit, Franco Baresi, Paolo Maldini, Andryi Shevchenko e Zlatan Ibrahimović.

Tra gli allenatori più recenti il Milan ha avuto Arrigo Sacchi, Fabio Capello, Alberto Zaccheroni, Mauro Tassotti & Cesare Maldini, Carlo Ancelotti, Massimiliano Allegri, Filippo Inzaghi, Cristian Brocchi e da ultimo il commissario tecnico in carica Vincenzo Montella.

Negli anni più recenti, dopo la discesa in politica di Silvio Berlusconi e il suo conseguente congelamento dalla carica di presidente del Milan, la gestione del club milanese è stata portata avanti dal vice presidente vicario ed amministratore delegato Adriano Galliani.

Nel dicembre del 2013 viene nominata dal consiglio di amministrazione dell'A.C. Milan nuovo vicepresidente e amministratore delegato con delega alle funzioni sociali non sportive, Barbara Berlusconi, mentre Adriano Galliani rimane vicepresidente vicario ed amministratore delegato con delega all'area sportiva.

Nel giugno del 2015 l'imprenditore thailandese Bee Taechaubol ha stipulato con Berlusconi un contratto che prevedeva l'acquisto del 48% dell'AC Milan, per 480 milioni di euro ma nel mese di febbraio del 2016 la trattativa di acquisto è saltata.

Il 5 luglio del 2016 viene diffusa la notizia che Berlusconi avrebbe accettato la proposta di acquisto dei cinesi che erano pronti ad investire 400 milioni in due anni. La querelle sulla cordata della Rossoneri Sports Investment Lux dura quasi un anno e si chiude il 17 aprile del 2017: il nuovo propietario è il cinese Li Yonghong.

Ultimo aggiornamento 31 marzo 2017