Persone

Abu Mazen

Mahmud Abbas, più noto in Italia con il nome di Abu Mazen

è nato a Safad il 26 marzo del 1935 ed è stato Presidente dell''Autorità Nazionale Palestinese.....

Ha ricoperto tale incarico dal 2005, anno in cui ha vinto le elezioni presidenziali, al 3 gennaio 2013, quando l'ANP è stata formalmente assorbita dal proclamato Stato di Palestina. Attualmente è Presidente della Palestina e dell'Organizzazione per la liberazione della Palestina.

La sua presidenza si è caratterizzata per il pragmatismo, ma anche per lo scontro politico e talvolta militare con l'ala estremista di Hamas.

Con Israele si è sempre dichiarato aperto al dialogo, ma ha rifiutato di proseguire i negoziati fin quando quest'ultimo continuerà a costruire nuovi insediamenti nei territori occupati. Prima di essere presidente dell'autorità nazionale palestinese è stato, dal 2004, presidente dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina, succedendo in questa carica a Yasser Arafat.

Abu Mazen entrò nell'Olp già negli anni Sessanta, quando lavorava in Qatar: in quel periodo Arafat stava cercando il sostegno dei palestinesi emigrati all'estero. Proprio Arafat, che fu alla guida dell'OLP sin dalla sua fondazione, nominò nel 2003 Abu Mazen Primo Ministro, cedendogli parte dei propri poteri. La nomina di Abu Mazen a primo ministro è stata fortemente sostenuta dai paesi occidentali a seguito del rifiuto di Israele di proseguire i negoziati con Arafat. Abu Mazen era infatti il candidato ideale per subentrare al leader in quanto si presentava come una personalità moderata ma era anche uno dei pochi esponenti politici ad aver contribuito alla creazione dell'OLP, godendo quindi del sostegno popolare.

Abu Mazen è laureato in legge all'università di Damasco ed ha effettuato un dottorato di ricerca in storia all'università di Mosca.

Il 27 aprile del 2013 gli è stata conferita la cittadinanza onoraria napoletana ed il giorno successivo quella di Pompei.

Hanno destato particolare attenzione le sue dichiarazioni contro l'Olocausto definito "il più odioso crimine contro l'umanità avvenuto nell'era moderna", dichiarazioni rese durante la celebrazione dello Yom HaShoah e che hanno visto per la prima volta un leader palestinese usare in pubblico parole così gravi contro il genocidio nazista.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Abu Mazen
    • Agora

    2084

    Nel mezzo di una notte agitata, ieri mentre dormivo ho sognato di essermi risvegliato nel 2084. Ero a Washington, il 14 di giugno, giorno dell'Indipendenza. Come tutti gli anni dal 2018 c'era la parata militare sulla Pennsylvania Avenue: dal vecchio Campidoglio al Museo delle Realizzazioni della Nuova Repubblica, nell'edificio un tempo chiamato Casa Bianca. Le autorità e i loro ospiti ammiravano i soldati dalla torre del Trump Hotel, verso la metà del viale. Al piano sotto, in quella che era st...

    – Ugo Tramballi

    • News24

    Medio Oriente, i rischi dell'agenda di Trump

    Il Medio Oriente secondo Trump somiglia a una vasta regione suddivisa in amici e nemici degli Stati Uniti. In questa semplicistica mappa, dove il manicheismo è eletto a regola di classificazione, i Paesi sponsor del terrorismo convivono accanto a virtuose monarchie animate da buone intenzioni.

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Gerusalemme capitale, Macron gela Netanyahu: Francia non segue Trump

    La posizione della Francia era stata già espressa con il documento dei cinque Paesi Ue fra cui l'Italia che in sede Onu hanno espresso tutto il loro disappunto in un documento congiunto alla vigilia del Consiglio di sicurezza Onu di venerdì scorso. Oggi il presidente Macron è ancora più esplicito

    – di Redazione Online

    • News24

    Gerusalemme capitale, la Lega Araba si rivolge all'Onu

    Nel martoriato Medio Oriente si chiude - forse solo temporaneamente - una gravissima crisi, e se ne apre subito un'altra, potenzialmente altrettanto grave. Nel giorno in cui il premier iracheno Haydar al-Abadi ha annunciato la fine della guerra contro l'Isis, un conflitto durato in Iraq quasi

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Scontri in Cisgiordania e a Gaza: 4 morti e centinaia di feriti

    Escalation di violenza in tutti i Territori dopo che il presidente Trump ha proclamato Gerusalemme capitale d'Israele. A Gaza una nottata di guerra sotto le bombe, Hamas lancia razzi, l'esercito di Israele risponde con l'aviazione. E' di 4 morti e 750 feriti il bilancio degli scontri a Gaza e in

    • News24

    Gerusalemme: strappo all'Onu. Italia e 4 Paesi Ue contro Trump

    Con la crisi di «Gerusalemme capitale d'Israele» sale a quattro il numero dei morti palestinesi: due uccisi nei violenti scontri con l'esercito israeliano vicino la barriera difensiva tra Israele e Gaza, due nel raid dell'aviazione dello Sato ebraico dopo i missili lanciati dall'enclave palestinese

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    Hamas chiama l'Intifada, 100 feriti palestinesi

    Si infiamma la situazione in Medio Oriente. Dalla Cisgiordania a Gaza, i palestinesi si sono ribellati al riconoscimento da parte degli Usa di Gerusalemmecapitale di Israele. Dalla Striscia il leader politico di Hamas, Ismail Haniyeh, ha chiamato alla terza Intifada contro «l'occupazione e il

    • News24

    Trump ha deciso: l'ambasciata Usa si sposta a Gerusalemme

    La decisione è stata presa: l'annuncio ufficiale, come conferma direttamente la portavoce della Casa Bianca Sarah Sanders, verrà dato mercoledì 6 dicembre. Sono bastati pochi giorni al presidente Trump per rompere gli indugi: gli Stati Uniti trasferiranno l'ambasciata americana da Tel Aviv, dove si

    – di Roberto Bongiorni

1-10 di 472 risultati