Aziende

Abertis

Abertis Infraestructuras, è un gruppo multinazionale spagnolo con sede a Barcellona che gestisce infrastrutture di trasporto e di telecomunicazioni. Gestisce 8300 km di autostrade dislocate in 14 Paesi (Spagna, Portogallo, Francia, Italia, Cile, Brasile, Colombia, Argentina, Stati Uniti, Porto Rico, Canada, India, Usa e Croazia).

La società è quotata alla Borsa di Madrid. Il maggiorr azionista è la cassa di risparmio di Barcellona Caixa (con il 22,5%) seguito dai fondi Capital group, Blackrock e Lazard che hanno quote mimori.

Abertis fa il 25% dei propri ricavi in Spagna, circa il 27% in Sud America e il 34% in Francia.

Il 15 maggio 2017 il gruppo Atlantia ha lanciato un’Opas sulla multinazionale spagnola. Il 21 luglio il gruppo di costruzioni spagnolo Acs ha confermato di avere allo studio una contro offerta su Abertis.

Ultimo aggiornamento 21 luglio 2017

Ultime notizie su Abertis
    • Agora

    La minaccia di nazionalizzazione di Autostrade che spaventa gli investitori e il governo di Madrid

    Con un campanello d'allarme anche su Abertis, operazione per la quale manca l'ultima ratifica da parte del governo iberico. Per gli analisti di Banca Imi, senza Abertis e senza concessione, l'ebitda di Atlantia crollerebbe a 1,2 miliardi di euro da 7 miliardi. ... Il grande rischio è inoltre che la perdita della concessione possa in qualche modo influire anche sulla partita spagnola, cioè la conquista di Abertis. ...la conquista di Abertis non sarebbe messa a rischio dai fatti genovesi.

    – Carlo Festa

    • News24

    Atlantia, dossier segreto delle banche per gestire l'addio alle autostrade

    Ai numeri di questa Atlantia «minor» vanno aggiunti, ma al momento è difficile quantificarli, altri due «jolly»: l’EuroLink, il tunnel sotto la Manica comprato in primavra; ma soprattutto il matrimonio - per ora non in discussione - con Abertis, le Autostrade spagnole che porterebbero il gruppo ad avere 11mila chilometri in concessione (molti di più dei 3mila che Atlantia perderebbe).

    – di Luca Davi e Simone Filippetti

    • News24

    Il ponte Morandi e quegli «omissis» nelle concessioni

    A proposito di autostrade, si ricorderà il tema che pose nel 2006-2007 l’allora ministro dei Lavori pubblici Antonio Di Pietro (quando la società Autostrade stava per finire sotto il controllo della spagnola Abertis) contestando la mancata realizzazione di investimenti programmati nonostante gli aumenti tariffari già concessi, in virtù di una convenzione che risaliva ai tempi della privatizzazione.

    – di Giorgio Santilli

    • News24

    La trincea dei Benetton: la galassia infrastrutture vale la metà dei ricavi

    Il disastro di Genova avviene peraltro mentre il gruppo Atlantia, assieme a Hochtief (Acs) ha lanciato un’offerta pubblica congiunta per acquisire il proprio concorrente Abertis, con l’obiettivo di diventare il più grande operatore privato al mondo nel settore delle infrastrutture.

    – di Luca Davi

    • Agora

    Atlantia e la controllata Autostrade finiscono nel radar di Standard&Poor's

    S&P nel suo report spiega che potrebbe "anche abbassare i rating di un gradino se le metriche del credito di base di Atlantia scendessero al 12%" e questo, stima l'agenzia potrebbe avvenire con costi aggiuntivi per 150 milioni di euro per "difficoltà operative o per un costo di rifinanziamento potenzialmente più elevato dall'acquisizione di Abertis".

    – Carlo Festa

    • News24

    Autostrade e concessioni, 70 anni di storia dall'Iri ai Benetton

    Poi arriveranno le autostrade all’estero, la diversificazione nel settore aeroportuale e il tormentato dossier delle nozze con il gruppo spagnolo Abertis . ... Siamo sotto il Governo Prodi e il ministro delle Infrastrutture è Antonio di Pietro che oltre a bocciare le nozze con Abertis, vuole rivedere il tema delle concessioni e avvia un confronto con le varie società autostradali per arrivare a un accordo sui correttivi da inserire nella convenzione.

    – di Alessandra Capozzi

1-10 di 487 risultati