Aziende

3M

3M Company è una multinazionale statunitense che produce più di 75.000 prodotti. L’azienda di St.Paul, in Minnesota basa il suo core business nei settori: ufficio e largo consumo (tra i più conosciuti i foglietti Post-it e il nastro trasparente Scotch®), display e grafica, elettronica e comunicazione, sicurezza e protezione, industria, trasporti e salute. Con sedi in oltre 65 Paesi, 3M Company dispone di 132 stabilimenti di produzione, 189 uffici vendite, commercializza i suoi prodotti in oltre 200 Stati e conta nel complesso 75.000 dipendenti. La società è quotata alla Borsa di New York e nel 2009 ha realizzato un fatturato globale di oltre 23 miliardi di dollari (18,1194 miliardi di euro).

Il gruppo Minnesota Mining and Manufacturing Company è stato fondato nel 1902 a Two Harbors, nel Minnesota, per iniziativa di 5 uomini d'affari che volevano scavare depositi minerali per abrasivi. Dal 1905 l’azienda si è dedicata alla carta vetrata. Dopo il trasferimento a St. Paul, nel 1959 è nata la consociata italiana 3M Minnesota Italia. Nel 1964 è stato firmato l'accordo per l'ingresso di Ferrania Spa. Dalla fusione di 3M Minnesota Italia e di Ferrania 3M, nel 1971 è stata fondata 3M Italia Spa. Negli anni '70 e '80 la presenza della multinazionale si è allargata ulteriormente nei prodotti farmaceutici, della radiologia, del controllo dell'energia, e dei prodotti per ufficio in quasi tutti i Paesi del mondo.

Ultimo aggiornamento 28 febbraio 2016

Ultime notizie su 3M
    • News24

    Ue: 3 opzioni per tassare Google, Facebook e l'industria digitale

    BRUXELLES - A pochi giorni dalla riunione dei Ventotto a Tallinn la settimana scorsa, la Commissione europea ha presentato oggi a Bruxelles una comunicazione con la quale inquadrare il dibattito sul futuro della tassazione dell'industria digitale. L'iniziativa deve servire ai governi per prendere

    – dal nostro corrispondente Beda Romano

    • News24

    Gentiloni: tutti i margini per crescita e lavoro, più investimenti al Sud

    «Nella legge di bilancio lavoreremo nei confini consentiti dal fatto che stiamo proseguendo su una politica che mette in regola i conti pubblici, riduce il deficit e consolida il debito italiano, perché abbiamo bisogno di sicurezza per la nostra economia e la messa in sicurezza del sistema

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Boccia: questione industriale strategica, il futuro dell'Italia passa dalla fabbrica

    Una visita di un'ora, in un'azienda a pochi chilometri da Bari, esempio di eccellenza e di innovazione, la Sitael, leader nel campo dell'aerospazio, nelle tecnologie per il trasporto ferroviario, nell'internet delle cose. Erano seduti accanto il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, e il

    – di Nicoletta Picchio

    • News24

    3M: dividendi in aumento da 59 anni

    Lo "scettro d'argento" tra le regine dei dividendi va invece a 3M, società nata nel 1902 come Minnesota Mining & Manufacturing e oggi arrivata a valere in Borsa quasi 124 miliardi di dollari. ... 3M ha da sempre una politica cedolare assai generosa, con un dividend yield al 2,3%, ma è interessante anche in un'ottica total return: gli obiettivi aziendali di una crescita degli utili dell'8-10% annuo fino al 2020 parlano da soli.

    • News24

    Le grandi aziende Usa contro Trump: fa male ai diritti e agli affari

    Da qui i toni di gravitas assunti nei comunicati di gruppi che vanno da Merck - il cui Ceo è un executive afroamericano discendente da quegli schiavi che il generale Lee avrebbe voluto perpetuare all'infinito comandando la sanguinosa guerra di secessione - a Wal-Mart. Da Intel a 3M, da Campbel Soup a associazioni manifatturiere fino ai dirigenti dei sindacati.

    – di Marco Valsania

    • News24

    La sindrome autodistruttiva di Donald Trump

    Dopo le dimissioni di ieri di Inge Thulin, ad di 3M, che ha seguito i suoi colleghi di Merck, Under Armour e Intel il gruppo è stato sciolto .

    – di Mario Platero

    • News24

    Il business si ribella a Trump

    Gli amministratori delegati di 3M e di Campbell Soup sono stati gli ultimi a lasciare, prima della decisione di chiudere i comitati, anche per fermare lo stillicidio delle dimissioni individuali.

    – Gianluca Di Donfrancesco

    • Info Data

    Le piogge, la siccità e i Comuni che perdono più acqua

    Ogni italiano, in particolare residente in un comune capoluogo di provincia, consuma in media 89,3 metri cubi di acqua, ossia 245 litri al giorno. Lo scrive Istat in occasione della giornata mondiale dell'acqua I gestori delle reti comunali di distribuzione hanno autorizzato l'erogazione complessiva3 di 1,63 miliardi di m 3 di acqua per uso potabile nei 116 comuni presi in esame dove risiedono 18,2 milioni di persone, il 30% circa della popolazione totale italiana. Le differenze tra i 116 comun...

    – Luca Tremolada

1-10 di 458 risultati